Controlli antivirus negli aeroporti in Thailandia

La Thailandia e diversi paesi asiatici hanno già implementato controlli sanitari rafforzati alle frontiere

Dei punti di controllo sono stati istituiti in sei aeroporti in Thailandia per proteggere i passeggeri dalla Cina a causa di un misterioso virus che affligge la zona di Wuhan.

Funzionari sanitari cinesi hanno riportato 44 casi di “polmonite virale di origine sconosciuta” con sintomi simili a quelli della SARS, un virus altamente contagioso che ha causato centinaia di morti nel 2002.

L’epidemia ha spinto le autorità di Hong Kong, Macao, Taiwan, Corea del Sud, Singapore e Malesia a prendere provvedimenti di emergenza.

Gli aeroporti thailandesi (AOT) stanno monitorando attentamente la situazione con l’installazione di termocamere per rilevare possibili casi di polmonite virale da Wuhan, in Cina.

China Southern Airlines effettua tre voli al giorno per l’aeroporto di Suvarnabhumi mentre Thai Air Asia vola due volte al giorno da Wuhan all’aeroporto di Don Mueang.

China Southern Airlines opera solo durante la stagione del capodanno cinese (dal 10 gennaio al 3 febbraio) all’aeroporto internazionale di Phuket

L’aeroporto di Chiang Mai riceve tre voli a settimana da Air China (martedì, venerdì e domenica).

Inoltre, per le persone che viaggiano da aree a rischio, in particolare bambini piccoli e anziani, quelli con sintomi come febbre, tosse, mal di gola o naso che cola possono rivolgersi immediatamente a un medico.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments