ANA testa navette autonome a Haneda

Le navette saranno implementate ad Haneda non prima del 2020.

All Nippon Airways (ANA) sta conducendo test navetta autonomi all’aeroporto di Tokyo-Haneda, anche se un autista sarà lì per rassicurare i passeggeri mentre sono in pista.

L’azienda giapponese non prevede di implementare questa soluzione fino al 2020 presso la sua base all’aeroporto di Haneda, ma i test condotti a Haneda fino al 25 gennaio saranno seguiti da altri a Narita e Sendai e Nagoya, guidati da altre aziende.

In pratica, le navette autonome attualmente testate da All Nippon Airways in aree separate dall’aeroporto richiedono la presenza di un conducente a bordo in caso di problemi; se tutto va bene, i sensori shuttle rintracciano i localizzatori magnetici inseriti nel terreno, con l’aiuto del posizionamento GPS, per portare il veicolo nella posizione desiderata. Un sistema di controllo avanzato chiamato “dispatcher” consente all’operatore di sapere costantemente cosa sta accadendo all’interno e all’esterno dello shuttle.

Ad ANA, “ci impegniamo costantemente per portare avanti il ??settore”, ha detto in una nota Seniot VP Shigeru Hattori; questo bus autonomo “contribuirà a facilitare il traffico in aeroporto e migliorare l’esperienza del viaggiatore. Oltre a migliorare la praticità, il bus autonomo consentirà anche viaggi sicuri in aeroporto, e continueremo a testare fino a quando la tecnologia non soddisferà i nostri elevati requisiti di sicurezza “.

Questo bus  è solo l’ultimo esempio di come la società Star Alliance “si sforza di rimanere all’avanguardia della tecnologia e del servizio clienti”. Facilitando il carico di lavoro dei dipendenti dell’aeroporto di Haneda, ANA vuole “creare un servizio più efficiente per i futuri passeggeri dell’aeroporto”.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments