Austria – Vienna: installazioni luminose per non dimenticare

La capitale rende omaggio alle vittime del progrom.

Austria - Vienna: installazioni luminose per non dimenticare

Da novembre, il Museo Ebraico di Vienna e l’artista Brigitte Kowanz rendono omaggio alle vittime dei pogrom del 1938 attraverso installazioni luminose disseminate in tutta la capitale austriaca.

Questa iniziativa battezzata”progetto OT”  fa rivivere la memoria delle sinagoghe e dei luoghi di culto che sorgevano su questi siti prima di essere distrutta dall’incendio del 9 e 10 novembre 1938.

Le opere, che prendono la forma di un albero coronato da una scintillante stella di David, sono installate in 25 antichi luoghi di culto ebraico in 16 distretti viennesi. Informazioni su ciascuna delle sinagoghe distrutte sono disponibili localmente; un codice QR consente inoltre di scaricare sul tuo smartphone una ricostruzione virtuale dell’edificio religioso com’era prima di essere licenziato.

Oltre alle sinagoghe e sale di preghiera, molti negozi sono stati atti di vandalismo durante i pogrom del novembre 1938. 27 ebrei sono stati uccisi, molti altri sono stati gravemente feriti e più di 6.500 sono stati arrestati. Un terzo della comunità ebraica viennese, che allora contava 180.000 persone, alla fine verrà sterminato nei campi. Oltre al tributo alle vittime, il progetto OT è anche un invito a combattere tutte le forme di discriminazione attuale.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments