Bangkok: Il Tempio Wat Arun riapre al pubblico a fine Dicembre

Il Tempio Wat Arun e’una delle icone della capitale.

Bangkok: Il Tempio Wat Arun riapre al pubblico a fine Dicembre

È una delle icone di Bangkok: il Wat Arun (tempio dell’alba), chiuso per quasi 3 anni per restauro  dovrebbe riaprire al pubblico alla fine dell’anno.

Dal 27 dicembre al 5 gennaio si terranno celebrazioni per celebrare l’evento con mostre che tracciano la storia di Wat Arun, spettacoli tradizionali tailandesi e molto altro ancora.

Il Wat Arun e’  tra gli emblemi della Thailandia e della sua capitale. Infatti, Wat Arun è sul lato del Thonburi, sull’altra sponda del fiume Chao Phraya.

Il tempio porta il nome della divinità indù dell’alba: Aruna. Ricorda l’arrivo del re Taksin a Thonburi nel 1767. Fuggendo dalla capitale, Ayutthaya, conquistata dai birmani, Taksin decide di installare la nuova  capitale sulle rive di Chao Phraya. L’alba di una nuova era per il regno di Siam. Trasforma il piccolo tempio in un edificio reale. Rama I ha successivamente installato più’ tardi   il Buddha di Smeraldo, che è oggi si trova a Wat Phra Kaeo.

Wat Arun è molto più sobrio del tempio del Grand Palazzo. Coperto con frammenti di porcellana, il sontuoso prang centrale (torre di santuario), oltre 80 metri, domina il fiume. Caratteristica dell’arte Khmer, rappresenta la mitica Mount Meru – sede degli Dei – con le sue statue di base di apsaras (ballerini divini).

Dalla terrazza del Prang, la vista di Bangkok e il fiume  Chao Phraya è bellissima. Di notte, illuminata, il “tempio dell’alba” si riflette, come un miraggio, nelle acque nere del fiume. È possibile ammirarla dalla bar-terrazza dell’albergo Arun Residence situata sull’altra costa di Chao Phraya.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.
A presto
Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments