Belgio: 2020, anno artistico

Oltre all’inaugurazione della Fiera d’arte di Bruxelles il 26 gennaio, l’intero paese, da Gand ad Anversa, offre splendide mostre – dai maestri fiamminghi a Keith Haring. L’opportunità di pianificare un viaggio artistico.

È una delle più antiche fiere d’arte e antiche al mondo. Dal 1956, espositori e visitatori hanno elogiato la sua atmosfera rilassata e le sue dimensioni umane, favorevoli agli scambi, ma anche le sue scelte audaci, che le hanno fatto guadagnare un’immagine d’avanguardia.

La prima fiera dell’anno, la Brussels Art Fair è anche un barometro abbastanza affidabile del mercato e delle tendenze dell’arte. Archeologia classica, arte tribale, gioielli, sculture, ceramiche, dipinti di tutte le epoche ma anche tappeti, tessuti, libri rari o fumetti: la diversità rende la particolarità di questo grande evento che copre non meno di 5.000 anni storia.

Per la sua edizione 2020, questa fiera eclettica, meno elitaria rispetto ai suoi omologhi parigini o newyorkesi, riunirà 133 gallerie da tutto il mondo a Tour & Taxis, un vasto sito industriale trasformato in una Mecca per gli eventi di Bruxelles.

Questa fiera tanto attesa inizia contemporaneamente a un altro evento eccezionale, questa volta a Gand: la più grande mostra mai dedicata a Van Eyck. Questa terza parte del ciclo dei Maestri fiamminghi celebra nel 2020 il pioniere del Rinascimento del Nord e il padre della pittura ad olio, dopo Rubens nel 2018 e Bruegel nel 2019.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments