Cambogia: vietato il trekking con gli elefanti ad Angkor

Le autorità cambogiane hanno deciso di vietare il trekking con gli elefanti nel famoso sito di Angkor, che è considerato crudele dai gruppi per i diritti degli animali.

I turisti che scoprono Angkor lasciandosi trasportare dagli elefanti, il sogno é quasi finito.

Dall’inizio del 2020, le cavalcate di elefanti saranno vietate nel famoso sito cambogiano. “L’uso di elefanti a fini commerciali non è più appropriato”, ha detto il portavoce dell’autorità di gestione del sito, rilevando che alcuni animali sono “già vecchi”.

Cinque dei quattordici elefanti impiegati nel sito sono già stati trasferiti in una foresta a circa 40 chilometri di distanza. Le passeggiate con gli elefanti sono offerte ai turisti in Cambogia, Vietnam, Laos o Tailandia.

Una pratica denunciata dalle associazioni per il benessere degli animali che avvisano dell’addestramento, a volte molto brutale, degli animali quando sono giovani e del loro carico di lavoro.

Nel 2016, uno di loro è morto dopo aver trasportato i turisti nel complesso del tempio di Angkor Wat in un clima estremamente caldo. L’animale ha lavorato per circa 45 minuti quando è crollato.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments