Colombia: Bogotà una città rinata

Passeggiando per Bogotà .

Colombia: Bogotà una città rinata

Dimentica i cliché di una città violenta sotto il controllo delle  gang. Bogota è una città che ti sedurrà.

Non aspettatevi di trovare luoghi turistici nel capitale economico e intellettuale del paese. Qui, tutto è fatto per i locali.

Dinamica , questa città mette in dubbio i legami tra storia e presente, offrendo ai visitatori un quartiere coloniale con deliziose strade di ciottoli fiancheggiate da case e strade colorate perfettamente attrezzate per le biciclette. La sua street art ei suoi numerosi graffiti decorano  la città e lo riempiono di colore.

Con più di 34.000 monete d’oro dal periodo precolombiano, il Museo del Oro lascia aperta la domanda sul mito dell’Eldorado. Gli straordinari gioielli e il delicato lavoro delle miniature d’oro sono affascinanti.

Non lontano da qui è il Museo Botero, con opere del famoso scultore e pittore colombiano, così come altri oggetti della sua collezione privata (Monet, Picasso, Renoir).

Prima di lasciare il quartiere La Candelaria, gustati  un chicha, una bevanda a base di mais, nelle vivaci bancarelle di Calle del Embudo.

Decorare i muri

Colombia: Bogotà una rinata

La pittura delle mura non è illegale a Bogotà, ei graffiti – più di 5.000 – sono una parte intrinseca del paesaggio urbano. Per circa tre ore, un artista di strada ti guiderà nel Bogotà Graffiti Tour (bogotagraffiti.com) per farti scoprire gli artisti emblematici della città.

Le tecniche di pittura, astuzie degli artisti , le spiegazioni del contesto politico-sociale dei temi scelti (violenza contro le donne, le tribù indiane, i politici), questo tour ti farà scoprire opere mozzafiato che mostrano una buona dose di ribellione.

Alfabeto culinario

Il territorio  colombiano, comprende più di 300 frutti, è tra i più ricchi del mondo. Questa biodiversità è recentemente diventata il fiore all’occhiello dei chef che studiando gli ingredienti indigeni compongono piatti dai sapori intriganti.

E ‘nelle zone G, K e T che troverete i migliori ristoranti della città. Da non perdere  il Club Colombia per godersi l’ajiaco, i hogaos, il tamalitos, arepas e empanadas pipián, nel puro rispetto della tradizione.

Pe un pranzo coi fiocchi il ristorante Leo, guidato da Leonor Espinosa,  è appena stato eletto “miglior chef donna del continente,” rivela nella creazione di un ambiente urbano una cucina afro  caraibiche.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.
A presto
Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments