Come scegliere l’ostello perfetto a Barcellona

5 consigli utili per  scegliere l’ostello perfetto a Barcellona.

 Come scegliere l'ostello perfetto a Barcellona

Come ogni grande città che si rispetti, Barcellona è dispersiva, caotica e sempre ricca di un turismo giovanile e vivace che la rende sempre piena di attività da fare.

Se si sceglie Barcellona come meta delle proprie vacanze e si ha intenzione di fare un viaggio low cost, stando attenti al portafoglio, allora è il caso di orientarsi sulla scelta di un ostello, piuttosto che un hotel, ma anche qui, la scelta sembra facile a prima vista, invece, è necessario pensare.

Ecco 5 punti da seguire per scegliere l’ostello perfetto a Barcellona.

1. LA POSIZIONE

Una delle prime cose da guardare è la posizione, indubbiamente, meglio se centrale, in questo modo eviterete di dover perdere tempo inutile negli spostamenti dalla periferia al centro e viceversa.

Scegliere una posizione centrale, però, non significa optare per un ostello in zone rumorose come la Rambla, altrimenti dormire, per chi ha il sonno leggero, potrebbe diventare un inferno.

2. I COLLEGAMENTI

Magari sulla posizione si decide di sorvolare, allora, per il secondo punto su cui fermare l’ attenzione è la presenza o meno dei mezzi pubblici nelle vicinanze e, in secondo luogo, i diversi collegamenti.

Si capisce bene che avere una fermata della metro vicinissima all’ostello, ma che impone di fare diversi cambi per raggiungere la zona d’interesse è un po’ controproducente.

3. TERRAZZA

Non obbligatoria ma consigliabile, dal momento che Barcellona è una di quelle città da vedere a 360 gradi, compreso quello dall’alto. Alcuni di questi ostelli hanno anche la piscina sul tetto, il che è potrebbe rivelarsi davvero un toccasana soprattutto nelle giornate più afose, e si sa bene che durante l’estate Barcellona non è di certo uno dei posti più freddi del pianeta.

4. LA RECEPTION APERTA 24H

Sembra scontato al giorno d’oggi, eppure, non tutti gli ostelli a Barcellona offrono un servizio di reception 24 ore su 24. E’ consigliabile, quindi, spulciare per bene servizi e descrizioni delle schede degli ostelli, per essere sicuri di non rimanere chiusi fuori dopo una serata brava (e la movida spagnola di certo non ne mette a disposizione solo due o tre).

Allo stesso modo una reception aperta 24 ore su 24 non crea spiacevoli inconvenienti in caso di ritardi, perché il check-in può essere effettuato anche dopo l’orario segnalato, solitamente basta mettersi d’accordo.

5. COLAZIONE INCLUSA

Non essenziale, ma davvero molto comoda se si pensa che dopo un hangover è già tanto se si hanno le forze e la voglia di alzarsi dal letto, quindi avere la colazione inclusa nel prezzo e disponibile pochi scalini sotto la propria stanza è una comodità che ci si può permettere, senza andare fuori budget.

Se, invece, si ha in programma di partire presto avere la colazione inclusa in ostello esclude una perdita di tempo nel cercare un bar fuori, e poi, solitamente, si può scegliere tra colazione continentale o la dolce.

Se si vuole andare sul sicuro, ecco una top 10 di ostelli a Barcellona tra cui scegliere stilati da HostelsClub.com, tenendo conto di diversi parametri, per venire un po’ incontro alle esigenza (ma soprattutto alle tasche) di tutti!

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments