I segreti di parigi

I segreti di Parigi, scoprili leggendo qui sotto.

I segreti di parigi nascosti ai turisti

Parigi, “la ville lumière” non è solo la Torre Eiffel, il Louvre, les Champ Elysee, questi sono quelli che tutti noi conosciamo, ma la città offre al visitatore luoghi di grande bellezza che non hanno niente da invidiare agli altri monumenti più famosi.

La città è magica e il tempo non basta mai per  scoprire tutte le sue meraviglie. Ogni suo quartiere ha dei segreti, colori diversi,  è una città nella città.

Ora incominciamo questa piccola passeggiata attraverso spunti presi durante i miei viaggi.

Scopriamo i segreti di Parigi

Musée de la Poupée (Museo delle Bambole):

Il museo della Bambola inaugurato nel giugno del 1994 si trova nel cuore di Parigi. Ha nelle sue gallerie permanenti, la collezione di bambole antiche di Guido e Samy Odino, padre e figlio.

Il museo approffitta dell’apertura di nuove esposizioni temporanee  per proporre nuove collezioni di bambole.

Il nuovo percorso offre un approccio più ludico, quindi adatto a grandi e piccoli. Mette in risalto l’evoluzione della bambola nel mondo occidentale.

Le Catacombe:

Inznzitutto le cose devono essere chiare, visitare le catacombe consiste nel percorrere una fossa comune con i resti di 6 millioni di Parigini. Non è molto glamour…questa visita però merita  in quanto rappresenta una scoperta fantastica nella storia di Parigi.

L’origine delle catacombe di Parigi (che sarebbe meglio chiamare “Ossario municipale») risale alla fine del XVIII secolo. Si tratta di vecchie cave che sono state scelte come deposito di ossa. Il Comune di Parigi aveva effettivamente adottato un controllo generale delle cave il cui ruolo è stato il consolidamento delle strade pubbliche con il materiale estratto dalle cava.

Consiglio vivamente di fare una visita guidata altrimenti rischi di perderti molte informazioni di valore. Catacombe di Parigi

Scoprire Parigi in una Citroen 2CV

Avrai capito che ho un debole per la Citroen 2CV e credo di non essere il solo!

A causa del suo concetto economico e semplice che combina le ultime evoluzioni tecnologiche dell’epoca, la 2CV ha rivoluzionato l’industria automobilistica ma anche la società, aprendo la strada alla vettura economia, popolare e versatile.

Negli ultimi anni un team giovane pieno di buone idee offre dei percorsi alternativi nella capitale: La Parigi del Signore, Igiardini di Parigi, Parigi cinema etc,

Immaginati sul retro della 2CV decapotabile, guidata al milimetro da un autista- guida che ti farà scattare bellissime forte in tutti punti della città. Credimi una bella avventura.

Visita il sito per saperne di più : Parigi in una Citroen 2CV

Museo delle arti Forensi:

Questo museo ospita una superba collezione sconosciuta di giostre e attrazioni del periodo 1850/1950 completamente restaurato che farà la gioia di grandi e piccini.

Potranno provare i cavalli di legno, la corsa di camerieri di café e altro ancora. Le mozioni sono tante, dalla magia, la bellezza e tutte queste attrazioni ci faranno ritornare alla nostra infanzia.

Le visite vengono effettuate esclusivamente su appuntamento., è necessario chiamare e registrasi sulla loro pagina web.

Il museo si trova vicino al Bercy-Village è una strada pedonale situata in Cours St Emilion, nel 12 ° distretto di Parigi.Vi si trovano  molti ristoranti e pub e durante le notti d’estate diventa centro della movida piena di gente e di vita, soprattutto nel fine settimana. E’ un area conosciuta e frequentata perchè vi si trova tutto il necessario per passare una bella serata: ristoranti, bar, cinema e discoteca

I passaggi coperti e le gallerie di Parigi:

Piove e non vuoi chiuderti in un museo? ti suggerisco di scoprire le gallerie e i passaggi di Parigi. Risalenti alla fine del 19esimo secolo, queste gallerie sono ricoperte di vetro rivestita di bancarelle, proprio come i souk.

Costruiti all’alba della rivoluzione industriale, prevalentemente in ghisa e vetro e sempre ben illuminati, i passaggi coperti di Parigi permettevano ai passanti di passare da una via all’altra, curiosare tra le vetrine o ristorarsi in un café o in una brasserie protetti dalle intemperie, dalla circolazione stradale, dal rumore e dall’inquinamento.

Crociera sul canale Saint-Martin:

Parigi ha due corsi d’acqua: la Senna, che attraversa il famoso Bateaux Mouches, e il canale Saint-Martin. La prima è un autostrada, e l’altra la strada di campagna, non cè bisogno di affrettarsi in quantoi 9 km di collegamento dalla Bastiglia al parco della Vilette dura 2H30 minuti.

I bambini e gli innamorati saranno felici di attraversare, chiuse, ponti mobili, alberi centenari, per non parlare del famoso “Hotel du Nord”.

Un modo molto bello di scoprire Parigi da ottobre a marzo . per informazioni su canuxrama

Museo del vino:

Parigi senza un museo dedicato interamente al nettare di Bacco? Impossibile! Non lontano dalla Torre Eiffel e dal Trocadero si trova questo museo che non dovrebbe mancare tra le tappe fondamentali del prossimo viaggio a Parigi di ogni buongustaio.

La collezione del museo ben rappresenta la varietà e la qualità dei vini francesi, più che una coltura, un’autentica cultura. L’ubicazione del museo è senza dubbio suggestiva: si districa all’interno di antiche cave risalenti al Medioevo.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza.

A presto,

Fabio.

 

 

 

 

 

 

About the author  ⁄ Fabio

No Comments