Le più belle strade del mondo – 2 parte

Un viaggio attraverso le più belle strade del mondo.

Le più belle strade del mondo - 2 parte

In un mio precedente post ti avevo parlato delle più belle strade del mondo,  questo e’ il seguito, ora ti farò conoscere altre meravigliose strade del mondo.

Guida delle più belle strade del mondo

10. Chapman’s Peak Drive – Sudafrica

Questa strada, a sud di Città del Capo, e’ lunga solo 10 km, tra Hout Bay e Noordhoek, ma che strada! Una splendida vista, l’enorme scogliera, di granito e arenaria, con vedute spettacolari della costa.

Vittima del suo successo, la strada è soggetta a frequenti chiusure a causa di frane.

Da non perdere una delle più belle spiagge della zona, Noordhoek, la cui lunghezza è pari solo alla sua bellezza. Uno dei luoghi più selvaggi della penisola. Eccezionale posizione panoramica, ma pericolosa di notte.

11. Leh-Manali Highway – India

Questa strada è la seconda più alta del mondo! 480 km, non sempre facili, collega due città nel nord dell’India, Manali e Leh.

In alcuni punti raggiunge quasi i 5500 metri, Da circa metà ottobre fino a metà maggio, a seconda delle condizioni meteo, la strada viene chiusa, per ovvi motivi di viabilità

12.Tunnel di Guoliang – Cina

Una delle strade più pericolose del mondo! Tunnel Guoliang nella provincia di Henan, è scolpita su una montagna. Segni particolari: 5 metri di altezza … e solo 4 di larghezza. Un serpente che entra ed esce dal ventre della roccia.

Tra tenebre e luce, claustrofobia e vertigine, e’ difficile godere appieno del panorama mozzafiato.

Da non perdere: la vista che si presenta dalle sezioni  aperte, il pannello che racconta  la storia epica dei costruttori del tunnel, il monumento eretto in loro onore e il villaggio nascosto di Guoliang.

13. Strada panoramica d’Osado – Isola di Sado – Giappone

Abbraccia i contorni di Sado Island, a est del Giappone, la strada panoramica che da Chigusa va fino alla Miniera d’Oro Sado. Ogni angolo è una sorpresa, un altro gioiello di cui godere. Vista spettacolare, che purtroppo puoi vedere solo sei mesi all’anno: l’accesso è chiuso in inverno, da novembre ad aprile.

Da non perdere: Chigusa,  Miniera d’Oro di Sado, e il Monte Donden.

14. Strada costiera ea est di Bali – Indonesia

Lontano dai percorsi  turistici, la strada stretta e tortuosa entra in una più intima Bali, Tulamben in Candi Dasa.

Situata ad est dell’isola, fa il giro del Seraya Gunung, percorrendo i  fianchi del vicino vulcano del Monte Agung e le coste dello Stretto di Lombok.

Un paradiso di pace, un giardino  Eden, per lo splendente ecosistema, dove  alberi di banane e palme si stagliano nel  blu del mare

Gli abitanti vivono  ancora principalmente di pesca.

Da non perdere: il villaggio di Amed, il fondo del mare sul versante di Tulamben, Seraya picchi gemelli, Ujung le rovine del tempio Lempuang.

15. Great Ocean Road – Australia

600 km di strada tortuosa attorno alle magnifiche spiagge del sud-est dell’Australia. La Great Ocean Road offre una vista affascinante:  onde potenti che si scagliano sulle scogliere; attraversa boschi di eucalipti e affascinanti località balneari.

Da non perdere: i Dodici Apostoli, le scogliere color ocra scolpite da acque azzurre, la foresta di Otway Nat West, l’antico porto della caccia alle balene a Warrnambool,  la città di  Anglesea, Lorne, Apollo Bay e Port Campbell.

16. Pacific Coast Highway – California -Stati Uniti

Lungo la costa del Pacifico, da nord di San Francisco a San Diego, passando per  Los Angeles, sulla via di spiagge, calette, con panorami strabilianti.

Tra queste diversità di paesaggi, una cosa  comune:  l’orrizonte del pacifico.

Da non perdere: la frastagliata costa di Big Sur, Dana Point e le spiagge di Santa Monica, Venice Beach, Long Beach, Newport Beach, Laguna Beach, Sunset Beach ..

17. Strada 190, Valle della morte – California -Stati Uniti

La Strada 190, che conduce al Nevada, attraverso uno dei paesaggi più affascinanti degli  Stati Uniti: Death Valley (Valle della Morte), uno dei più profondi solchi nell’emisfero settentrionale, che affonda a 86 metri sotto il livello del mare su una superficie di 13.354 km2, è il punto più caldo e più secco di tutti gli Stati Uniti: un deserto spietato dove le temperature in estate , supera costantemente i 40 ° C all’ombra.

Il paesaggio lunare offre lo spettacolo di un territorio bruciato dal sole, ma di incredibile diversità:  canyon e cactus, palme e dune di sabbia, crateri e fenomeni geologici.

Da non perdere: Zabriskie Point, Punto panoramico di Dante, dune di sabbia Mesquite Flat.

18. Strada 64, Grand Canyon – Arizona – Stati Uniti

Per 40 miglia, Highway 64 confina con il sud del Grand Canyon un panorama mozzafiato, senza dover lasciare il veicolo. Grandezza e splendore della natura che ha sconcertato molti.

Da non perdere: il Grand Canyon nel suo complesso merita attenzione. Solo il numero di visitatori può essere un lato oscuro di questo overhead.

19. Going-to-the-Sun-Road, Parco Nazionale – Montana – Stati Uniti

La Going-to-the-Sun “strada che va verso il Sole,” La via, letteralmente cammina sul terreno accidentato del Glacier National Park per circa 83 km.

Si lascia alle spalle laghi e fiori di campo, a favore di un cammino tortuoso verso le altezze del Parco. I visitatori  hanno l’impressione di avvicinarsi al cielo. Qui è stata girata la sequenza iniziale di Shining di Kubrick.

Da non perdere i panorami più magici, il delizioso lago di McDonald e la linea di spartiacque tra gli oceani Pacifico e Atlantico.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

 

 

 

About the author  ⁄ Fabio

No Comments