Melnik, il paese dove e’ nata la Bulgaria

Scopri le bellezze storiche e culturali di Melnik.

Melnik, il paese dove e' nata la  Bulgaria

Melnik è la più piccola città d’Europa con i suoi 300 abitanti e 100 case. Si trova ai piedi  della catena montuosa Pirin, a pochi chilometri dal confine greco.

La storia della Bulgaria iniza qui 2300 anni fa’  in modo che la ricchezza culturale è di interesse nazionale. La città di Melnik è una riserva storica e archeologica, e allo stesso  tempo  riserva di architettura e arte tradizionale.

La sua forza magnetica attrae estimatori della natura e dell’antichità . Una volta che visiti questo paese , e ne  approfondisce l’antica atmosfera, non lo puoi  dimenticare. Durante il Medioevo e il Rinascimento, la città di Melnik ha agito come un centro religioso e culturale della regione.

Grazie alla sua geografica delimitata, Melnik e’ stata  zona importante per complessi processi storici e etnoculturali nei Balcani. Situata al antico crocevia tra l’Adriatico e l’Oriente, e tra il Danubio e l’Agen, la città aveva una posizione chiave nella regione di Salonicco.

Per questo motivo la sua ricchezza naturale aveva  la sua importanza per ogni monarca, che pretendeva di  governare questa parte della penisola balcanica.

Fino all’inizio del XX secolo, Melnik è una grande città con più di 15 000 abitanti. La città è famosa per la sua ricchezza e nobiltà. Gli archeologi hanno trovato nel territorio della ex Melnik circa 75 chiese e 5 conventi.

Monumenti da visitare

La casa è Kordopulova , come la maggior parte dei monumenti che si trovno in questo villaggio, è stato dichiarato monumento culturale nazionale. Questo museo casa è la  più grande casa rinascimentale sui Balcani. E ‘stato costruito nel 1754 dalla famiglia di Melnik Kordopoulovi.

La casa in se’ e molto particolare , la parte più notevole è la grande grotta scavata nella sabbia di roccia sotto la casa. Questa cantina ha la capacità di contenere tra 250 000 e 300 000 litri del famoso vino di alta qualità, prodotto in Melnik. Oltre alla cantina, che è impressionante, sono  salotti, locali di servizio e la sala per l’accoglienza degli ospiti.

Nella casa puoi ammirare  i dipinti veneziani murali, sculture in legno unici sui soffitti, e dipinti di vetro dei ristoratori Balcani. Le camere hanno la massa di mobili in legno, prodotti  a mano.

I pezzi più notevoli sono  la sala di accoglienza, che dispone di 24 finestre, 12 dei quali sono in pittura su vetro e resti sono nello stile del Rinascimento bulgaro.

Combinando gli elementi e tecniche diverse nella sua costruzione: bulgaro, greco, mediterraneo, orientale, ecc La casa Kordopoulova diventa un monumento esclusivo che testimonia il modo di vita dei ricchi cristiani  sui Balcani durante il periodo del dominio ottomano.

Questa casa è strettamente legata ad un ramo tradizionale per la regione che è la produzione del  vino. La  più grande botte della  casa può contenere 12.500 litri di vino. Questa casa è uno dei testimoni di periodi di prosperità e periodi di declino della città di Melnik.

Il Monastero di Rozhen

Il Monastero Rozen e’  il più grande monastero nella regione del Pirin e uno dei monasteri medievali bulgari conservato in modo intatto . Il monastero fu costruito nel 13 ° secolo. Si trova a circa 5 km dal Melnik, ai piedi del monte Pirin. Esso offre una vista eccezionale sulle cime del Pirin e del Belasitsa, e le piramidi di Melnik.

Il monastero risale al 18 ° secolo. La chiesa è un notevole monumento della cultura bulgara. Le pitture murali risalenti al 1597. L’iconostasi è fatta di legno, affreschi e vetrate della parte orientale sono molto interessanti.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

2 Comments

  • Rispondi
    daniele
    30/03/2019

    Le foto mostrano un altro paese che si chiama Melnik, in Repubblica Ceca.

    • Rispondi
      Fabio Author
      30/03/2019

      grazie