Spagna: Scopri la città di Cadice

Cadice non ha nulla da inviadiare alle altre città spagnole.

Spagna: Scopri la città di Cadice

Situato a un centinaio di chilometri da Siviglia, sul bordo dell’oceano, la penisola non manca di argomenti per sedurre i viaggiatori in cerca di autenticità.

È meno famoso di Siviglia, Granada o Cordoba, eppure a Cadice non manca il fascino. Questa penisola inondata di luce sulla costa atlantica dell’Andalusia – sarebbe anche la città più soleggiata d’Europa – offre un centro pedonale ideale per passeggiare, tra stradine, monumenti storici, piazze fiancheggiate da palme, da bar tapas, e da  spiaggia di sabbia bianca …

La Plaza de San Juan de Dios, vicino al porto, è un buon punto di partenza per il viaggio, con le sue fontane e terrazze che si affacciano sulla chiesa e sul municipio.

Continuo il mio cammino  per  fermarmi sul luogo della maestosa Catedral Nueva, come la chiamano i  Gaditanos, gli abitanti di Cadice . La sua costruzione durò più di un secolo, a partire dal 1722, ha la particolarità di presentare diversi stili architettonici e due colori di pietre. È il monumento emblematico della città, dove si può ammirare anche la cupola dorata dal molo.

Conchiglie, flamenco e autenticità

Ma Cadice è anche una città dove è bello perdersi, soprattutto nel vecchio quartiere di El Pópulo – che risale al XIII secolo – per scoprire balconi fioriti, affascinanti cortili e palazzi barocchi, le cui torri di avvistamento ricordano il passato splendore di quello che era al centro del commercio con le Indie.

Vicino a Plaza de las Flores, una sosta al mercato coperto è essenziale. È il paradiso per gli amanti dei crostacei! Diverse opzioni: sedersi sulla terrazza al bar del mercato e richiedere di preparare pesce e frutti di mare acquistati localmente; prendere un piatto di ostriche e ricci di mare catturati e venduti dalla gente del posto; o bocconcini di formaggio, salumi e tortillas al banco.

La passeggiata prima di cena

Da non perdere nel tardo pomeriggio, la passeggiata per il paseo iberica, si può camminare lungo il mare dal Campo del Sur alla spiaggia La Caleta e il Castello di Santa Catalina.

I bastioni evocano il Malecón dell’Avana. Ogni giorno i Gaditano vengono ad ammirare un tramonto mozzafiato.

Al calar della notte,  inizia una seconda vita in innumerevoli bar di tapas, in particolare nella zona di La Viña. Se questa è la stagione, è possibile gustare anemoni di mare fritti tipici (ortiguillas fritas).

In  questa città é una delle culle del flamenco, non è raro imbattersi in un concerto.Cadice non ha perso nulla della sua autenticità, ed è quello che preferisco.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto 

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments