Viaggio in Perù: consigli utili per la partenza

Importante prima di partire in Perù, sottoscrivi un assicurazione per metterti al riparo dagli imprevisti.

Viaggio in Perù: consigli utili per la partenza

Il Perù è una meta che può dare enormi soddisfazioni ai viaggiatori più avventurosi e affascinati dalla biodiversità, che vogliono scoprire e respirare il fascino delle civiltà precolombiane e ammirare panorami spettacolari che riservano il loro meglio a chi non teme la fatica.

Il Perù è anche spiagge, riserve naturali, deserto: difficile non rimanere sorpresi dalla varietà di ambienti.
Un viaggio di questo tipo, va da sé, richiede una certa preparazione e una solida organizzazione. Ecco qualche consiglio.

Iniziamo col metterci al riparo dagli imprevisti, grandi e piccoli. Viaggiando zaino in spalla dall’altra parte del mondo sottoscrivere un’assicurazione non è affatto una cattiva idea.

Questo per rimediare facilmente agli intoppi più banali, come la perdita o il ritardo alla consegna del bagaglio, fino ad avere un aiuto essenziale in caso di problemi di salute.
Assicurarsi è più facile ed economico di quanto spesso si creda, per convincersi basta vedere tutto quello che può offrire una polizza viaggio su TravelEasy.it, un esempio di quanto le soluzioni on line possano soddisfare anche last minute le esigenze più importanti. Un’assicurazione sanitaria per un viaggio in Perù è fortemente consigliata, date le carenze delle strutture pubbliche e i costi della molto più efficiente sanità privata.
Non sono previste vaccinazioni obbligatorie per entrare nel Paese, ma sono consigliati i vaccini contro febbre gialla ed epatite A e B, endemiche nell’area amazzonica e sulle Ande. Resta comunque sempre importante ricordarsi di non bere acqua se non da bottiglie sigillate, evitare il ghiaccio nelle bibite, non mangiare pesce crudo a meno di non essere seduti in un ristorante di alto livello.

Per ciò che riguarda il clima, da maggio a settembre le condizioni sono ideali ad ogni tipo di escursione. Per non perdersi aggiornamenti meteo, avvisi e altre informazioni utili sul clima del Perù si può consultare on line il servizio nazionale dei meteorologia e idrologia del ministero dell’ambiente peruviano (SENAMHI).

Nel motore di ricerca basta inserire la località che si intende raggiungere e si hanno previsioni del tempo e indicazioni sulla temperatura a tre giorni. È inoltre disponibile sul sito un’interessante mappa climatica dell’intero Stato, utile considerata la varietà di ambienti presente su una superficie di 1.285.216 chilometri quadrati.

La moneta peruviana è il Sol (al cambio si utilizza la sigla PEN). 1 euro corrisponde a circa 3,8 Sol. La Superintendencia Nacional de Aduanas y de Administración Tributaria, conosciuta con l’acronimo SUNAT, consente di avere informazioni circa la tassazione e il cambio. Il dollaro USA è accettato quasi ovunque. Il fuso orario segna meno 6 ore rispetto all’Italia, meno 7 quando c’è l’ora legale. Si parla principalmente spagnolo.

Se si sceglie di viaggiare on the road, la patente italiana è valida per una permanenza massima di sei mesi nello Stato. La guida è a destra e per il noleggio di un veicolo è necessario avere 25 anni. Il modo migliore per spostarsi è sfruttare le linee di pullman più battute oppure usare voli interni, la soluzione più rapida se il tempo stringe e le tappe del viaggio sono molto distanti. Il problema della sicurezza quando si viaggia di notte è reale, non sono purtroppo infrequenti le rapine a danno dei passeggeri su strada, per questo è consigliabile spostarsi di giorno, sempre con la dovuta attenzione e le precauzioni minime.

Venendo al capitolo documenti di viaggio, per entrare in Perù dall’Italia non serve avere un visto, purché il soggiorno non duri più di 183 giorni.

Per una breve vacanza dunque sarà sufficiente avere con sé il passaporto e controllare che abbia una validità di almeno altri sei mesi a partire dal giorno dell’arrivo.

Alla frontiera potrebbe inoltre essere richiesto di esibire il biglietto di andata e ritorno. Nel caso in cui fosse necessario un visto, l’elenco della documentazione necessaria è disponibile anche on line, ad esempio sul sito del Consolato del Perù a Roma. Le altre sedi consolari peruviane in Italia sono collocate a Milano, Torino, Trieste, Firenze, Genova, Napoli e Perugia.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.
A presto
Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments