Consigli e suggerimenti per viaggiare in Francia con un camper

Ecco una mini guida per muoversi in camper sul territorio francese.

Consigli e suggerimenti per viaggiare in Francia con un camper

Stanchi delle solite vacanze organizzate dai tour operator? Volete godervi le bellezze dei territori francesi senza necessariamente dover alloggiare in alberghi e hotel vari? Allora, la vacanza in camper è quella che fa per voi.

Se avete un camper di vostra proprietà, vi consigliamo un breve check-up da parte del vostro meccanico di fiducia e…via! Siete pronti per la vostra vacanza!

La Francia è ricchissima di territori meravigliosi, molti ancora inesplorati . Laddove, invece, desideriate optare per la classica Parigi e le città limitrofe, potreste trovare molto utili le informazioni presenti in questo articolo.

Chi vuole organizzare una vacanza in Francia con il proprio camper, deve innanzitutto tenere presente i seguenti punti:

– Il meteo è molto differente dal nostro, più mediterraneo a sud, continentale verso il centro e al nord. Ricordate di dare sempre un’occhiata alle previsioni del tempo prima di mettervi in viaggio.

– Giunti sul territorio, di certo avrete bisogno di compiere un’operazione di scarico, quello che i francesi definiscono “vidange”, che può essere svolto in zone attrezzate con un tombino posto al centro di una conca che accoglie le acque grigie e una colonnina da cui prelevare dell’acqua. In alcuni casi, quest’ultima è a pagamento, mediante l’utilizzo di gettoni acquistabili nei vicini distributori.

– Le aree di sosta sono presenti in maniera massiccia su quasi tutto il territorio francese: esse sono generalmente gratuite oppure a pagamento, al costo di pochi euro. Tali aree di sosta sono spesso accompagnate da strutture sportive o piscine, con free Wi-Fi.

– Per fare rifornimento è buona norma sapere che tale operazione può essere fatta in autostrada, in cui la fascia di prezzo è alta, nei centri abitati, in cui il prezzo del carburante scende leggermente e, infine, nelle aree di distribuzione accanto alle catene d’ipermercati. In quest’ultimo caso potreste trovare un risparmio anche di quaranta centesimi al litro.

– Se avete bisogno di una presa elettrica, sappiate che in Francia esistono aree ad hoc per sostare munite di colonnine. In generale, le spine utilizzate dalle aree e dai campeggi, sono tutte monofase con un neutro, pertanto identiche a quelle che troviamo in Italia.

Se non avete un camper di vostra proprietà, ma volete comunque vivere un’esperienza a bordo di uno di questi particolari mezzi di trasporto, un’ottima soluzione è quella di optare per il noleggio. Affidatevi ad uno dei siti di noleggio online, come Campanda, e scegliete il modello che maggiormente si adatta ai vostri gusti e alle vostre esigenze.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

 

About the author  ⁄ Fabio

No Comments