Copenaghen: Cucina da strada

Copenaghen  si dà alla cucina da strada.

Copenaghen: Cucina da strada

In Danimarca, la cucina di strada è in pieno boom. Moltiplicando i nuovi luoghi dedicati al cibo, il paese sta cavalcando l’onda dalla consacrazione di René Redzepi, chef del Noma, il “miglior ristorante del mondo”, secondo gli utenti di 50 migliori ristoranti del mondo.

Copenaghen e i suoi food trucks

In primavera, un “garage” di  food trucks, il Copenhagen Street Food, ha visto il giorno. Vicino al Noma, questo mercato é un nuovo tipo è stato appena inaugurato in primavera a Paper Island, un ex complesso industriale di stoccaggio della carta nella zona del porto che può ospitare quaranta camion.

Nato sotto l’impulso di Jesper Møller che gestisce il ristorante del Museo Nazionale di Danimarca, offre ottimo cibo a prezzi buoni, paragonabili  all  Borough Market di Londra.

Con più di 8 euro hai un menù biologico, prodotti di stagione, “fatto in casa” vegetariano, se possibile, sono i criteri per un “parcheggio” con vista sul mare.

Dalle 10 a mezzanotte sui  sdraio installato al di fuori, gli ospiti ricevono  burritos, ostriche fresche, una pizza cotta al fuoco di legna, salumi artigianali.

Sull’altro lato del canale, su Israels Plads nel centro della città, un braciere accoglie i fredolosi, con un  bicchiere di vino bianco in mano, degustano una smørrebrød, la famosa fetta di pane di segale imburrato decorato con aringhe o salmone.

Su entrambi i lati del terrazzo, due grandi orridoi  in acciaio e vetro ospitano casa sessanta bancarelle. Inaugurato nel 2011, il mercato Torvehallerne è il nuovo luogo ideale per i buongustai alla moda dell ittà.

Tra lo stand di The Collective Cofee dove i giovani danesi vengono prendere un cappuccino e un fish and chips.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments