Capo Verde: esenzione dal visto per i turisti rinviata al 2019

L’entrata a Capo Verde e’ rinviata al 1 Gennaio 2019.

Capo Verde: esenzione dal visto per i turisti rinviata al 2019

Inizialmente pianificato per il maggio 2018, l’esenzione dal visto di ingresso per i cittadini dell’Unione europea e del Regno Unito che si recano a Capo Verde è rinviata al 1 ° gennaio 2019.

I viaggiatori europei devono sempre ottenere un visto prima della partenza per Capo Verde dall’Ambasciata della Repubblica di Capo Verde.

Questa esenzione, tuttavia, è ampiamente criticata dai cittadini capoverdiani. Secondo un recente sondaggio, oltre la metà della popolazione disapprova questa misura non reciproca. Uno degli obiettivi della revoca del visto è stimolare la crescita del turismo e generare posti di lavoro nell’arcipelago.
Il settore del turismo è già il principale motore dell’economia del paese e rappresenta il 20% del PIL.
Una nuova tassa di sicurezza aeroportuale
Il punto più scettico sulla perdita stimata di 22 milioni di euro di entrate a causa di questa esenzione unilaterale. Per compensare queste perdite, il governo prevede di creare una tassa di sicurezza aeroportuale per i viaggiatori esenti dall’obbligo del visto.
Secondo i dati dell’Istituto nazionale di statistica di Capo Verde, il Regno Unito è il più grande mercato estero dello stato insulare (23,6% delle entrate . Seguono la Germania (11,2% delle presenze), Olanda e Francia (entrambe con il 9,7% ) e il Portogallo (9,5% ). Negli ultimi anni, Capo Verde ha ricevuto tra 500.000 e 600.000 visitatori all’anno e mira a raggiungere il milione di visitatori entro il 2021.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto 

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments