Fare il passaporto dove, come e quando

Questa sezione del sito vi aiuterà a trovare tutte le informazioni per fare il passaporto.

Fare il passaporto, dove,come e quando

Molti cittadini italiani ogni anno trascorrono le vacanze lontano da casa recandosi in un Paese estero.

Per non avere brutte sorprese alle frontiere vi suggeriamo di controllare per tempo lo stato del vostro passaporto:

validità, eventuale necessità di rinnovo, iscrizione dei figli minori (con foto se hanno compiuto i 10 anni).

Anche se gli uffici passaporti delle questure sono in grado di effettuare rilasci e rinnovi in pochi giorni, dato l’aumento delle richieste nel periodo pre-festivo è consigliabile anticipare un pò la presentazione delle domande rispetto alla data di partenza:

eviterete eventuali problemi e faciliterete il lavoro degli uffici di polizia.

Non dimenticate di verificare anche se il paese dove intendete trascorrere le vacanze richiede un visto di ingresso, ossia l’atto con cui le autorità straniere consentono ai cittadini di altri paesi di entrare o uscire dal territorio di loro competenza.

Il visto può essere rilasciato per vari motivi:

  • per turismo,
  • per affari,
  • per transito o altro
  • ogni Stato gli attribuisce una sua validità

Fare il Passaporto

ll passaporto ordinario è valido per tutti i Paesi i cui governi sono riconosciuti da quello italiano e può essere ottenuto da tutti i cittadini della Repubblica.

Attualmente, in Italia, si rilascia il passaporto con microchip elettronico inserito nella copertina.

Il rilascio del passaporto

Il passaporto viene rilasciato dalle questure e, all’estero, dalle rappresentanze diplomatiche e consolari.

Il nuovo passaporto ha validità di 10 anni.

Il nuovo servizio della Polizia di Stato per richiedere online il passaporto e per prenotare ora data e luogo per presentare la domanda eliminando le lunghe attese negli uffici di polizia.

La domanda (le questure stanno ancora utilizzando il vecchio modulo in attesa del nuovo tipo stampato dal Poligrafico dello Stato) per il rilascio può essere presentata presso i seguenti uffici del luogo di residenza o di domicilio o di dimora:

  • la Questura
  • l’ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza
  • la stazione dei Carabinieri
  • Comune di residenza

Si ricorda che le impronte digitali possono essere acquisite solo presso gli uffici della Polizia di Stato anche in tempi differiti rispetto alla presentazione dell’istanza

N.B.

Ricordiamo che insieme al modulo di richiesta del passaporto i cittadini dovranno sottoscrivere e consegnare anche un foglio su carta intestata,

rilasciato in questura al momento poichè deve essere in originale, contenente una informativa di garanzia sul trattamento dei dati personali concordata con l’ufficio del Garante sulla riservatezza dei dati personali e con il Ministero degli Affari Esteri.

Copia dell’informativa sarà rilasciata al cittadino.

Gli attuali passaporti restano validi ed utilizzabili fino alla loro data di scadenza.

La documentazione

Alla domanda è necessario allegare:

un documento di riconoscimento valido (suggeriamo di portare con sé, oltre all’originale, anche un fotocopia del documento)

2 foto formato tessera identiche e recenti (chi indossa occhiali da vista deve rimuoverli per la foto)

1 contrassegno telematico di € 40,29 per passaporto. Ricordiamo che dal 1 settembre 2007 il contrassegno sostituisce la marca da bollo e ha una validità di 365 giorni a decorrere dalla data del rilascio del passaporto.

Per gli anni successivi la scadenza fa riferimento alla data dell’emissione del passaporto.

Il versamento va effettuato esclusivamente mediante bollettino di conto corrente n. 67422808 intestato a:

Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro.

La causale è: “importo per il rilascio del passaporto elettronico”.

Vi consigliamo di utilizzare i bollettini pre-compilati distribuiti dagli uffici postali.

Per il rilascio di nuovo passaporto, a causa di deterioramento o scadenza di validità , con la documentazione deve essere consegnato il vecchio passaporto.

I vantaggi del passaporto elettronico sono essenzialmente due:

il primo in assoluto è la tecnologia anticontraffazione del documento, con standard di sicurezza ai livelli più alti per le tecnologie attualmente esistenti.

Il secondo vantaggio è l’esenzione del visto d’ingresso per entrare negli Stati Uniti, tuttora rilasciato presso le ambasciate o i consolati statunitensi per chi non disponga di passaporto elettronico;

il visto o il passaporto elettronico consentono un soggiorno sul suolo americano di 90 giorni per motivi turistici, commerciali o di transito negli aereoporti.

Fonte: Polizia di Stato

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments