Grecia: Spetses, un isola segreta

L’isola di Spetses, un luogo da cartolina postale.

Grecia: Spetses, un isola segreta

Perla del Golfo Argolico, insieme a Idra e Poros, Spetses e’ un isola  elegante e discreta allo stesso tempo

Spetses (pronunciato Spetses),  si differenzia per molti aspetti dalle  altre isole greche. Primo vantaggio: si trova a due ore da Atene in  traghetto. L’isola di 27 km² sfida la fotografia tradizionale bianco e blu delle Cicladi.

Al largo della città di Porto Heli, nel Peloponneso, Spetses per più di un secolo e’ stato un luogo nascosto . Un tranquillo luogo di  21,7 chilometri quadrati fiancheggiate da ulivi, cipressi e pini; un paradiso senza automobili, dove il modo migliore per spostarsi sono veicoli a due ruote; un’isola senza edifici stravaganti le cui case neoclassiche con balconi in legno, lungo una costa orlat di blu affascinante. Una Grecia  da cartolina postale che e’ riuscita  a preservare un turismo di qualità.

Il nucleo attuale della città è il quartiere Daphia, dove si trova il principale porto di Spetses; il centro storico è Baltiza, quartiere dei pescatori, dove ora si trova il vecchio porto dell ‘isola.

Da non perdere il monastero, di Agios Nikolaos (San Nicola), che si trova appena fuori la città di Spetses, ed è aperto ai visitatori. È in questo monastero che i leader di Spetses hanno prestato giuramento di libertà quando la guerra di indipendenza era sul punto di scoppiare nel 1821.

A pochi chilometri da Daphia ci sono le spiagge più famose dell’isola, Agios Mamas, Agia Marina e la College Beach. D’altro lato dell’isola ci sono altre due spiagge, Anargiroi e Agia Paraskevi.

L’uso di veicoli a motore è fortemente limitata sull’isola, il trasporto è fornito principalmente da cavalli trainati da calessi .Solo qualche  taxi  e autobus sono autorizzati a circolare

Se Spetses è poco nota  ai turisti, nel tempo e’ diventata luogo di villeggiatura  dei ricchi armatori greci, che trascorrono le loro fine settimana e si stabiliscono in estate. Ne sono testimoni i  loro imponenti palazzi del XVIII e XIX secolo.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments