La Nuova Zelanda tasserà i turisti

Entro meta anno del 2019, la Nuova Zelanda introdurrà una tassa ai turisti in arrivo.

La Nuova Zelanda tasserà i turisti

La Nuova Zelanda imporrà una tassa di venti euro ai turisti stranieri e un aumento delle tasse di immigrazione e visti per l’anno prossimo.

La Nuova Zelanda approfitterà del successo del suo turismo per imporre una tassa speciale ai turisti stranieri per finanziare lo sviluppo delle sue infrastrutture. Il numero di turisti che visitano il paese di 4,5 milioni di abitanti è infatti aumentato di quasi un terzo negli ultimi tre anni, raggiungendo i 3,8 milioni negli ultimi 12 mesi.
“Questa rapida crescita sta influenzando i costi e la disponibilità delle infrastrutture pubbliche – molte regioni stanno lottando per far fronte hanno urgente bisogno di migliorare i servizi, dai bagni pubblici ai parcheggi “, ha dichiarato il ministro del turismo Kelvin Davis.
Dalla metà del 2019, ai turisti stranieri verrà imposta una tassa di 25-35 dollari della Nuova Zelanda (da 15 a 21 euro), che a partire dal prossimo mese di novembre subirà anche un aumento delle tasse e dei diritti di visto. immigrazione.
Gli australiani e i residenti della maggior parte dei paesi del Forum delle isole del Pacifico saranno esonerati. Nel primo anno, il governo spera di raccogliere fino a $ 80 milioni Neozelandesi che finanzieranno metà delle infrastrutture e mezze misure di protezione ambientale.
Una tassa che non dovrebbe tuttavia scoraggiare i turisti dall’andare. “Se confrontiamo questi costi aggiuntivi con il costo del viaggio per qualcuno che arriva dagli   Stati Uniti, circa $NZD  1,200, non farà molta differenza”, ha affermato Kelvin Davis.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto 

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments