Presto un visto gratuito per lo Sri Lanka

Prendendo come esempio la Thailandia, lo Sri Lanka si prepara a rilasciare visti gratuiti per attirare più turisti.

Presto un visto gratuito per lo Sri Lanka

Notando un significativo calo degli arrivi di turisti nel paese da aprile a ottobre rispetto agli altri mesi dell’anno, le autorità dello Sri Lanka stavano pensando dallo scoros anno di facilitare i requisiti di ingresso per i viaggiatori provenienti da paese “amici” per diventare una destinazione per tutte le stagioni.
Volendo imparare dalla Thailandia, che  applica per alcuni anni una politica temporanea di esenzione dall’obbligo del visto per attirare più turisti provenienti da altri paesi , lo Sri Lanka si prepara a operare nello stesso modo in le prossime settimane.
Il gabinetto dei ministri del paese ha approvato ieri una proposta del Ministro del Turismo, che mira a fornire visti gratuiti in arrivo per i turisti che sono cittadini dell’Unione europea, il Regno Unito, gli Stati Uniti, Canada, Tailandia, Australia, Corea del Sud, Singapore, Malesia e Nuova Zelanda.

Obiettivo 3 millioni di turisti per il 2019
Tale misura dovrebbe essere attuata per un periodo di prova di 6 mesi a decorrere dal 1 ° aprile 2019, con riserva della sua approvazione al prossimo Consiglio dei ministri previsto per l’inizio di marzo.
Il ministro ha dichiarato che “in base al suo successo, decideremo se ampliare ulteriormente questa struttura temporanea” aggiungendo che il suo ministero mirava a raggiungere tre milioni di turisti quest’anno.
Attualmente, una grande maggioranza di paesi ha i requisiti per l’autorizzazione al viaggio elettronico (ETA) necessaria per entrare nello Sri Lanka. Valido 6 mesi, l’autorizzazione costa 35 US $ e consente di effettuare un soggiorno fino a 30 giorni sul posto con due ingressi autorizzati.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments