Visto: Nuove formalità su alcune destinazioni

Ecco le nuove formalita’ per l’ esenzione dal visto, e alleggerire  delle procedure … Zoom sulle ultime novità .

Nuove formalità su alcune destinazioni

Anno nuovo e alcuni paesi cambiano le procedure per l’ottenimento del visto elettronico. Queste misure sono state addottate per facilitare il flusso dei passeggeri e mettersi al passo con altri paesi.

Oman:

A partire dal 21 marzo,  la polizia di frontiera dell’Oman in Oman (aeroporti e posti di frontiera) non rilasciano più il visto. Per ogni viaggio in Oman, le domande di visto saranno presentate esclusivamente online.
Il prezzo del e-visa è di 20 rial Oman, o 42 euro.

Cina:
La durata del soggiorno senza visto per visitare Pechino è aumentata a 6 giorni dal 28 dicembre. I cittadini di 53 paesi, tra cui l’Italia, che desiderano visitare i comuni di Pechino, Tianjin e l’intera provincia di Hebei, possono ora beneficiare di un’esenzione dal visto fino a 144 ore (6 giorni) nel transito verso un paese terzo, rispetto alle 72 ore precedenti.

Capo Verde:
Ritardato a causa di “problemi tecnici”, l’introduzione dell’esenzione dal visto di Capo Verde per i cittadini della U.E. e il Regno Unito potrebbe essere attuato entro il 1 ° maggio 2018.
I viaggiatori italiani ed europei sono attualmente tenuti ad ottenere un visto prima di partire per Capo Verde. Quest’ultimo si puo’ ottenere all’Ambasciata della Repubblica di Capo Verde.

India:
Al fine di rendere l’India più attraente per i passeggeri delle crociere, le autorità hanno semplificato la procedura di check-in per i titolari di visti elettronici. Fino al 31 dicembre 2020, saranno esenti dal prendere i propri dati biometrici al loro arrivo in India dietro presentazione di un visto elettronico. Questa semplificazione consente in particolare di accelerare lo sdoganamento dei passeggeri.
Inoltre, con il suo successo turistico lo scorso anno, lo stato di Odisha (est del paese) offrirà, nei prossimi mesi, turisti, uomini d’affari e turisti medici, il visto elettronico all’Aeroporto Internazionale Biju Patnaik di Bhubaneswar.

Cambogia:
Dal 12 dicembre, 7 valichi di frontiera ufficiali possono essere ammessi in Cambogia dietro presentazione di un visto elettronico. Due punti di arrivo sono aggiunti ai cinque già disponibili: l’aeroporto internazionale di Sihanoukville (ri) diventa accessibile all’arrivo con un visto elettronico e il posto di frontiera di Tropaeng Kreal / Stung Treang, situato tra Cambogia e Laos.

Russia:
Al fine di ottenere un visto per la Russia, è attualmente necessario fornire diversi documenti con il passaporto: una forma consolare, una foto, un invito, un certificato di assicurazione e una copia del passaporto.

Iran:
Il paese proporrà un visto elettronico nel maggio 2018. Chiuderà quindi i visti cartacei in 74 consolati in tutto il mondo. Non sappiamo ancora se l’Italaia ne farà parte.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.
A presto
Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments