E’ nato Wimdu un nuvo modo di viaggiare dormendo in alloggi privati

Wimdu : Come risparmiare dormendo in alloggi privati.

E' nato Wimdu un nuvo modo di viaggiare dormendo in alloggi privati

Passiamo tante ore in internet per scegliere la nostra vacanza, e la rete ci offre milioni  di offerte allettanti : voli, viaggi, hotel, bead&breakfat, ostelli etc..eppure siamo sempre alla ricerca di nuove formule per risparmiare il più possibile durante i nostri viaggi.

Oggi  voglio parlarvi di Wimdu, sicuramente vi chiederete:” che cos’é?” Semplicemente è una azienda Europea, in netta crescita, sostenuta dal leader Europeo “incubator Rocket Internet”. Nata in Germania,  parla 20 lingue ed ha un network di 150.000  alloggi. Le città coinvolte sono più di 150 in 50 stati

Wimdu è un alternativa agli hotel convenzionali e ostelli, il suo mercato è quello degli alloggi privati. La formula è conveniente sia per i viaggiatori che per i  proprietari degli alloggi.

I primi troveranno sistemazioni di qualità, i secondi possono cogliere l’occasione di guadagnare con i loro appartamenti   inserendo i loro annunci sul portale Wimdu.

 

Travel like a local

Questo è il loro moto, un nuovo modo di vivere il viaggio proposto da Wimdu.Invitano il viaggiatore a scoprire l’essenza e lo spirito autentico di un Paese o di una città, grazie al contatto diretto con chi ci vive, ossia i proprietari degli alloggi.

Inoltre sono disponibili sul sito consigli di viaggio, recensioni, tour virtuali e tutto quanto possa aiutare il  viaggiatore a scegliere la migliore soluzione per la propria vacanza , racconta Daniele Bruttini, fondatore di Wimdu Italia.

A chi è rivolto Wimdu .it? Semplicemente a chi ama viaggiare a contatto con la gente e con il quotidiano e che ha a disposizione un budget ridotto senza però rinunciare allo svago e alla socialità.

Sentirsi a casa

La cosa (particolare)interessante è che in ogni posto dove vorrai soggiornare, Wimdu ti propone diverse tipologie di abitazioni: mansarde, attici, camere vista oceano, camere con pareti scorrevoli (shoji) tipiche del giappone tutto a prezzi convenienti.

Ma  Wimdu ti consente anche di guadagnare mettendo la tua abitazione o la tua camera a disposizione di quei viaggiatori che intendono visitare la tua città; il tutto in un clima di totale fiducia tra chi viaggia e chi ospita.

Wimdu seleziona con attenzione i profili in quanto intende dare agli utenti solo alloggi di qualità e offrire agli utenti registrati informazioni dettagliate sul luogo e i servizi. Al termine del tuo soggiorno potrai inoltre lasciare recensioni  utili per gli altri viaggiatori.

La registrazione e la pubblicazione degli annunci é gratuita.

Come funziona Wimdu ?

La prima cosa da fare è registrasi sul loro sito e inserire tutti i tuoi dati, è molto importante inserire tutte le informazioni per avere un profilo completo in modo tale da fornire informazioni complete agli altri utenti

Sulle domande frequenti troverai tutte le risposte su come prenotare, sugli  acconti,sulle  recensioni, sulle foto, sui  pagamenti e annulamenti.etc…….

Scopri le nuove offerete su Wimdu.it <<<

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrita’ fisica.

 

A presto,

Fabio.

About the author  ⁄ Fabio

2 Comments

  • Rispondi
    14/11/2011

    Scusate ma come mai scrivete: “E’ nato Wimdu un nuvo modo di viaggiare dormendo in alloggi privati” … Wimdu è nato per ultimo. Airbnb e 9flat sono nati molto prima. Ed i Rockets sono famosi per rubare idee dagli USA e farne la brutta copia.

    Mah …

    • Rispondi
      Fabio Author
      15/11/2011

      Buongiorno Mitico,
      Le confermo Airbnb è stato il primo a proporre questo modo di viaggiare, però bisogna anche dire che non tutti ne erano a conoscenza, la stessa cosa sta succedendo con Wimdu .Inoltre bisogna tenere conto che in Italia non c’è ancora la cultura a questo nuovo modo di viaggiare. Dire che sia la brutta copia non le so dire visto che bisognerebbe fare uno studio appropriato per confrontare i due siti e al momento questo non è ancora stato fatto.
      buona giornata
      Fabio
      ….