Escursionismo alle Seychelles

Les Seychelles ti stupiranno per la sua bellezza della fauna e della flora.

Escursionismo alle Seychelles

Le Seychelles sono famose  le sue palme , i suoi granelli di sabbia fine e le sue acque turchesi. Una cartolina celeste, in breve. Ma le Seychelles hanno qualcosa in più, a cominciare da queste rocce leccate dall’Oceano Indiano che rappresentano la firma visiva dell’arcipelago.

Un’altra grande risorsa che ti stupirà : chilometri di sentieri segnati attraverso una vegetazione mozzafiato. Perché, alle Seychelles, non ci abbronziamo sulla sabbia … Possiamo anche fare escursioni.

Pochi possono individuare le Seychelles su una mappa.  L’arcipelago è quasi lontano da tutto, anche dai suoi vicini: circa 2.100 km dal Kenya, 1.000 dal Madagascar e 1.500 dalla Somalia. Una serie di 115 ciottoli tagliati fuori dal mondo, al largo dell’Africa orientale.

Capo di questa gioiosa truppa di 115 isole, Mahé è l’isola dov’è la capitale, Victoria, dove si sbarca, dopo 10 ore di volo. La maggior parte dei visitatori partirà molto velocemente per raggiungere le isole di La Digue e Praslin, le stelle del paese che ospitano le spiagge più famose della zona. Eppure, molte sono le occupazioni su questa terra di 157,3 km² dove la vegetazione ha invaso ogni parte di questa terra.

Se pensavi  di camminare su un terreno pianeggiante, ti sei sbagliato. Perché le Seychelles nascondono bene il loro paesaggio : forme che offrono una grande diversità agli escursionisti. Su alcuni sentieri, si arrampica! Ad un’altitudine di 905 m, Le Morne Seychellois non deve vergognarsi delle sue curve.

Per coloro che ancora dubitano degli attributi locali, ecco alcune figure: 18 sentieri ufficiali sulle isole di Mahé, Praslin e La Digue, oltre a 23 corsi non ufficiali. La maggior parte dei sentieri sono piuttosto brevi (pochi chilometri) e sono di mezza giornata. L’ambientazione e la flora hanno forti argomenti per motivare i più recalcitranti a indossare scarpe da passeggio.

Vai alla piccola isola di Cerf per testare una passeggiata nel cuore della foresta. Situato di fronte a Mahé, è accessibile in circa 20 minuti in barca. Con i suoi tortuosi sentieri nel cuore della natura e la vista sulle colline circostanti da togliere il fiato, l’isola e l’intero paese mostrano il colore: qui si compone anche con il verde che il blu. Un altro magnifico sito escursionistico è la May Valley, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1983.

Accompagnati da una guida o in modo indipendente, entriamo in una giungla fatta di palme da cocco, orchidee, bromelie, bouganville, ibisco, fiammeggiante, alberi del viaggiatore o felci …

Il paesaggio varierà da un’isola all’altra, quindi non aspettarti di imbatterti in una chiappa di cocco al di fuori di Praslin e Curieuse. In effetti, non ci sono meno di 75 specie endemiche, alcune delle quali crescono solo su un’isola o l’altra dell’arcipelago.

Poiché queste sfumature di verde devono la loro salvezza all’umidità, il cielo può darti docce di pioggia degne di un gel doccia. Ti consigliamo di informarti sulla fattibilità del tuo progetto prima di partire, o anche di utilizzare i servizi di una guida.

Sull’isola di Mahe, ad esempio, il Parco Nazionale di Copolia non è raccomandato in caso di pioggia, a causa del terreno scivoloso. Che cosa non è il caso del trekking dei Tre Fratelli sulla stessa isola, accessibile in qualsiasi condizione atmosferica

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments