Hanoi vuole diventare capitale culturale

Il Vietnam vuole trasformare Hanoi in capitale culturale.

Hanoi vuole diventare capitale culturale

Ripristinare i vecchi quartieri, aprendo nuovi musei: Il Vietnam vuole trasformare Hanoi in capitale culturale nel 2020, un progetto che sta già attirando polemiche.

Le autorità vogliono fare della capitale un modello per altre città e province, con lo scopo dichiarato della conservazione della cultura vietnamita.

Il giornale Tuoi Tre, il progetto più spettacolare di Hanoi sarà la conversione di 60.000 metri quadrati nella ex cittadella reale Thang Long, in un parco storico-archeologico che si aprirà nel 2016.

Per diventare capitale culturale, Hanoi, dovrà spostare i residenti del quartiere vecchio in nuove areee urbane

Piazze, giardini, statue della capitale saranno rifrescate, cinema e librerie saranno sviluppate nello steso tempo in collaborazione con l’accesso alle arti tradizionali.

L’area che circonda la città non sono stati dimenticate: dei “cluster” turistici saranno costruiti intorno Son Tay e Ba Vi (enfasi sulla ecologia), nella regione di Huong Son e Quan Son (compreso la Pagoda del Profumo, concentrazione spirituale) e al  nord intorno al lago di Co Loa e Dong Quan per gli sport di lusso o week-end di relax.

La parte di Thang Long é destinata a trasformarsi, sulla Hoang Dieu, si trova a pochi passi dal lago Hoan Kiem, nel cuore del quartiere vecchio, é stato selezionato per un accurato restauro.

Pagode, templi e centri comunitari dovrebbero riacquistare il loro antico splendore nel 2015.

Ma c’è un problema: il governo prevede già secondo il giornale di spostare il 70% dei residenti del quartiere vecchio “a nuove aree urbane.”

Il giornale non ha fornito dettagli, ma l’opposizione probabilmente degli abitanti può anche non pesare pesantemente contro la massa di turisti che si profila all’orizzonte.

Perché il turismo è vivo e vegeto ad Hanoi,nei primi sei mesi dell’anno, la capitale ha registrato circa 8.330.000 visitatori in base alle statistiche ufficiali, il 20% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

E un aumento quasi identico è stato osservato nei confronti di turisti stranieri (1,03 milioni), con picchi al 46% per i coreani del Sud e del 24% per i giapponesi.

Nel 2015, Hanoi prevede di accogliere 14 milioni di turisti locali e 2,5 milioni di stranieri, sufficienti a portare più di due miliardi di dollari – anche se deve passare attraverso alcuni sfratti.

Per fare un confronto, la vivace capitale commerciale di Ho Chi Minh City, ha visto 1,8 milioni di stranieri dal 2012 (+10%), mentre la provincia di Quang Ninh, nel centro del paese (con Siti Patrimonio Mondiale UNESCO Hoi An e My Son)hanno attirato 1.280.000.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments