Hotspot wi-fi gratuiti nelle città Europee

Dove si trovano gli hotspot wi-fi gratuiti nelle aree pubbliche delle più importanti città Europee.

Hotspot wi-fi gratuiti nelle città Europee

Quando viaggiamo non riusciamo più a fare a meno di internet e molte città europee si sono addotate di tecnologia wi-fi per permettere agli internauti di collegarsi gratuitamente in qualsiasi luogo si trovino.

Gli hotspots wi-fi, aree pubbliche dove è possibile collegarsi ad internet senza fili e in modo gratuito, sono dislocati in vari punti sensibili: aereoporti, hotel, bar, ristoranti, università, scuole, ospedali etc.

Sul territorio italiano la situazione attualmente è complesssa in quanto non tutte le città dispongono di Hotspot wi-fi ad eccezione di Roma che al momento risulta essere la meglio attrezzata, per cio’ che riguarda le connessione wifi.

Come trovare gli hotspot wi-fi in Italia e nel mondo

Esistono due potenti strumenti di ricerca (Wi-Fi Finder  – WeFI.com) per individuare punti hotspot wi-fi gratuiti o a pagamento.

Col primo é possibile ricercare visulizzando la mappa o provare la ricerca avanzata,che permette di limitare i risultati inserendo dei parametri più specifici come: luogo in cui si desidera trovare una rete wireless, provider, distanza massima dall’ hotspot.

Il secondo offre un database di 96 milioni di hostspot di tutto il mondo visualizzabili attraverso Google Maps. La mappa mostra dove ci sono connessioni wireless gratuite e disponibili e le persone che sono collegate.

Informazioni utili sugli hotspot wi-fi nelle città europee

Roma – Italia:

Nellla città di Roma esiste un associazione”Roma Wireless che permette di navigare in vari punti della città gratuitamente per un ora al girono.

Milano – Italia:

Milano è ancora lontana da una copertura totale. Grazie a WiMi, la rete del Comune  che fa navigare gratis per un’ora al giorno da Cairoli a San Babila (a tempo illimitato nei siti istituzionali)» «basta autenticarsi con una telefonata gratuita e si naviga» «si accede alla rete comunale, ci si registra fornendo il proprio numero di cellulare e si va»

Monaco di Baviera – Germania:

E’ la città tedesca più evoluta nei confronti della banda larga e delle reti wireless, con oltre il 65% della popolazione (la percentuale più alta in Europa) che usa reti broadband per navigare.

In questi luoghi puoi navigare gratis: Zoozie’z – McDonald’s -Nachtkantine- Ziegelhaus -Starbucks- Cafe Fellows- Burger Kin.

La maggior parte degli hotel di Monaco hanno la connessione hotspot wi-fi gratuita.

Berlino – Germania:

I caffè berlinesi si presentano come la migliore soluzione: St Oberholz, sulla Rosenthaler Platz (molto famosa e, per questo, molto affollata) Schmitt, nel quartiere di Friedrichshain, Ms. Völkerfreundschaft a Prenzlauer Berg, Café Mirell a Schöneberg, Gaststätte Strandbad-Mitte nel quartiere storico di Mitte.

Al Sony Center a Potsdamer Platz.

In una…lavanderia! Eh sì, Freddy Leck sein Waschsalon ti permette di navigare gratuitamente, mentre la lavatrice fa il suo dovere! Eccezzionale!

Parigi – Francia:

McDonald’s e Quick: quasi tutti i McDonald’s di Parigi, così come i Quick, altra catena di fast food, sono dotati di connessione wifi gratuita. Attenzione, però: nella fascia oraria che va dalle 12:00 alle 14:00, la wifi non è attiva. Di mattina, così come di pomeriggio, si rivela la scelta giusta, magari gustando un buon gelato.

Caffè e bar: meno generico. I vari: “Oh, oggi la connessione non va” o ancora “Oggi è molto difficile fare l’ accesso”, sono abbastanza comuni tra i piccoli caffè parigini.

Prova la catena Frog’s (li trovi a Halles, St-Germain-des-Prés, Bibliothèque, Trocadero, Bercy-Village), mentre Starbucks, la nota catena di caffé, non offre il servizio d’accesso gratuito alla wifi nella capitale francese.

Musei e biblioteche: il Centro Pompidou è una buona scelta (massimo 1h e 30 min. di connessione). così come il Museo Carnavalet e la maggior parte delle biblioteche e gli edifici comunali (nelle municipalità 2e, 3e, 4e, 5e, 6e, 10e). I punti d’accesso in città sono, ad ogni modo, più di 400.

Giardini:e le le piazze di Parigi sono dotati di wifi gratuito. Se il tempo regge, si tratta di una soluzione che coniuga utile e dilettevole.

Londra –  Inghilterra:

Catene: le opzioni sono numerose! Dai McDonald’s (ben 181), ai Coffe Republic, passando per i fast food Leon (ce ne sono 8 in città) e Le Pain Quotidien (15).

Ma non finisce qui: Corney & Barrow (13 ubicazioni), Pret à Manger (ben 150) e Starbucks. Attenzione in questo ultimo caso: per accedere gratuitamente alla wifi della famosa catena di caffé è necessario possedere una tessera di Starbucks (ottenibile gratuitamente). Ne vale la pena, soprattutto perché di Starbucks londinesi, se ne contano più di 400…

Connessioni pubbliche: a StPancras ed al centro commerciale Westfield (fermata tube: White City).

Centinaia di caffè (controlla la lista di Time Out).

Amsterdam – Paesi Bassi:

Openbare Bibliotheek Amsterdam (OBA): sono le biblioteche pubbliche di Amsterdam, ce ne sono circa 28 sparse in tutta la citta’. La piu’ grande si trova nei pressi della stazione centrale di Amsterdam ed e’ la biblioteca pubblica piu’ grande d’Europa.

La scelta migliore è senza dubbio Bagels & Beans. I collegamenti wifi sono inoltre disponibili presso le catene McDonald’s e presso Cofee Company.

Centri culturali: presso il centro multimediale Waag, al Nieuwmarkt (la connessione wifi del Waag Institute abbraccia l’intera piazza). Con lo stesso spirito, recatevi al Centro Pakhuis di Zwijger, nei pressi del centro, o a Liedseplein, presso il centro De Balie

Madrid – Spagna

Nelle piazze: Plaza de Colón (tramite wifi della biblioteca pubblica), Plaza del Dos de Mayo, Plaza Mayor.

Nei caffè della catena El Corte Ingles.

In 28 biblioteche in giro per la città.

Udite udite: sugli autobus pubblici. Il 60% lo è già, per aprile 2011 lo sarà la totalità degli autobus: 2000 in tutto.

Il servizio wifimas permette di navigare gratuitamente per 30 minuti al giorno sui tanti terminali sparsi in giro per la città.

Barcellona – Spagna:

Dal 2011 la città di Barcellona è dotata di una delle più estese reti di Internet wifi pubblico di Spagna e d’Europa. Utilizzare questo servizio è semplicissimo. Basta essere dotati di un quasiasi dispositivo dotato di tecnologia wifi, trovare uno dei tanti hotspot (segnalati da un’insegna molto simile a quella della fermata della metro ma azzurra , e connettersi! E’ attivo dalle 08.00 – 22.00

Bruxelles – Belgio:

A ridosso degli edifici pubblici (scuole, biblioteche, nei pressi del parlamento, ecc…): la Urbizone ha istituito una rete d’accesso gratuito nelle principali aree pubbliche cittadine, estesa dal maggio 2010 all’Università di Louvain. Nessun problema, dunque, per i tanti che intendono connettersi a Bruxelles.

Se si dispone di PC o di un dispositivo mobile, le biblioteche municipali e gli Espaces Numériques Publics (7 luoghi in tutto) offrono connessioni internet gratuite.

Stoccolma – Svezia:

Numerosi i bar che offrono una connessione wifi gratuita dietro consumazione minima. Per la lista esatta, consulta l’elenco dettagliato (in Svedese: utilizza un plugin di traduzione).

Prova in prossimità degli ingressi degli hotel. Un buon esempio? Lo Scandic Hotel.

I rivenditori Apple Humac, sulla St Eriksgatan 45, consentono l’accesso wifi gratuito dalle 10:00, alle 19:00 (nei fine settimana fino alle 17:00).

Non mancano poi le biblioteche pubbliche (Biblioteca pubblica di Stoccolma), che offrono l’accesso gratuito al web. In tal caso è necessario disporre della tessera della biblioteca (costa €20).

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrita’ fisica.

A presto,

Fabio.

 

 

About the author  ⁄ Fabio

One Comment