I prezzi dei biglietti aerei dovrebbero aumentare nel 2019

In Europa si avranno i maggiori aumenti dei prezzi.

I prezzi aerei dovrebbero aumentare nel 2019

Poiché i prezzi del petrolio rimangono elevati, diversi amministratori delegati stanno cominciando ad annunciare che le loro rispettive compagnie aeree non saranno in grado di raggiungere i loro obiettivi di redditività senza una seria rivalutazione delle loro tariffe aeree. Il 2019 potrebbe quindi abbattere i conti delle compagnie di viaggio …

Almeno il 20% in più per la sua tariffa base. Carsten Spohr, CEO di Lufthansa, ha recentemente annunciato l’aumento alla presentazione dei risultati del terzo trimestre della compagnia nazionale tedesca. Pertanto, il prezzo di base del biglietto di sola andata in Europa dovrebbe salire da 29 a 35 euro secondo il CEO di Lufthansa, dicendo che “quando il prezzo di un biglietto su un volo di due ore è meno costoso di due ore di parcheggio, Qualcosa non va “, ha dichiarato.

Un prezzo di 35 euro per il prezzo della chiamata fornirebbe un ambiente più sano per le compagnie aeree. Soprattutto perché i prezzi del petrolio sono aumentati di quasi il 30% su base annua, da un barile all’inizio dell’anno a $ 65 in media, che ha raggiunto più di 86 dollari ai primi di ottobre. A metà novembre, tuttavia, il barile aveva perso tutti i suoi guadagni l’anno con un prezzo fluttuante intorno ai 67 dollari. Ma le tensioni economiche e politiche sono quelle che sono, la prudenza nell’evoluzione dei corsi è piuttosto appropriata.

A questo aumento del petrolio si aggiunge la forza relativa del dollaro rispetto a molte valute, compreso l’euro che ha perso quest’anno in media il 5% in valore rispetto alla controparte statunitense. Infine, le tensioni sul commercio mondiale, ora offuscate da misure protezionistiche, dovrebbero anche avere un impatto negativo sulla domanda di viaggi d’affari, che è generalmente il segmento più redditizio per le compagnie aeree.

Il fatto è che l’amministratore delegato di Lufthansa non è il solo a pensare all’aumento dei prezzi. Nel momento in cui Carsten Spohr ha parlato del probabile aumento delle tariffe aeree nel 2019, l’amministratore delegato della compagnia norvegese a basso costo ha aggiunto la sua voce al coro di aumenti pro-sostenitori. Durante la presentazione dei risultati del terzo trimestre, l’amministratore delegato di Norvegian Bjørn Kjos ha dichiarato che non vi è “alcuna possibilità” per le compagnie aeree di continuare come nel 2018 senza aumentare i loro prezzi Anche se ammetteva di non sapere esattamente quando sarebbe iniziata la spirale. Norvegian ha visto la sua bolletta del cherosene salire dell’85% su base annua.

A luglio, l’indice Global Business Travel Association (GBTA), in collaborazione con Carlson Wagonlit Travel (CWT), prevede un aumento medio delle tariffe aeree del 2,7% per il 2019. Strano ma vero L’Europa avrà i maggiori aumenti al 4,7%, seguita dall’Asia con un aumento previsto del 3,2%. Il Nord America, d’altra parte, vedrebbe un aumento moderato dell’1,8% mentre i prezzi diminuirebbero del 2% in America Latina, in Africa e nel Medio Oriente.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments