I Tunnel della guerra del Vietnam: Vinh Moc

I tunnel di Vinh Moc  sono una destinazione inesplorata dell’  Asia.

I Tunnel della guerra del Vietnam:  Vinh Moc

“Un mondo in guerra.” Così il regista Janet Gardner descrive i tunnel di Vinh Moc, costruiti durante la guerra del Vietnam in una delle zone più bombardate. Questi tunnel, vero reperto storico che simboleggia indomabilità e l’ingegnosità dei vietnamiti.

Il ponte Hien Luong che  attraversa il fiume Ben Hai è stata  considerato la linea di demarcazione tra il nord e il sud del Vietnam durante la guerra.

Per visitare le gallerie, si attraversa il ponte, girare a sinistra, proseguire dritto verso il mare per trovare un viale di bambù. I tunnel sono sotto i vostri piedi.

Tra il 1965 e il 1972, hanno ospitato un mondo reale sotterraneo dove i soldati e gli abitanti  di Vinh Linh avevano cercato rifugio. La mia guida al sito, “Lunghi  42 km, i tunnel di Vinh Moc fanno parte delle reti di 114 tunnel scavati  nel distretto di Vinh Linh durante la resistenza anti-statunitense. Solo tunnel di Vinh Moc sono stati conservati e sono aperti al pubblico.

Sono stati costruiti per proteggere gli abitanti dai bombardamenti americani e la conservazione di materiale bellico per  fornire l’isola di Con Co e il sud del paese. I lavori sono durati  un anno, sono iniziati  nel 1966 “.

Se fuori fa un  caldo soffocante , in galleria, al contrario, grazie ad un sistema di ventilazione pienamente funzionante, è molto freddo.

Reale “fortezza sotterranea” costruito dalla mano dei suoi abitanti, questi tunnel hanno resistito ai  bombardamenti americani per diversi anni.

I Tunnel della guerra del Vietnam:  Vinh Moc

Le gallerie sono state costruite su 3 livelli. Il primo livello, situato a 15 metri di profondità è stato destinato per gli abitanti dei villaggi. E ‘incluso un ospedale, cucine, sale da pranzo, sale riunioni e dormitori.

Il secondo livello, che era a 18 metri sottoterra, ospitava il Comitato del Partito, Comitato del popolo e del Distretto e del comando.

Il terzo e ultimo livello, che si trova 22 metri sotto terra è stato utilizzato per lo stoccaggio di  materiale bellico. Il vice direttore della Cultura, Sport e Turismo di Quang Tri mi  mostra:

“Questi tunnel sono stati costruiti quando americani avevano lanciato un massiccio attacco contro il Vietnam del Nord. Vinh Linh era allora una delle zone più bombardate del paese.

Per proteggersi, le persone hanno cominciato a scavare gallerie sotterranee. Intere famiglie vivevano in questi rifugi e 17 bambini sono nati lì. “

Soldati e civili hanno vissuto in queste gallerie per anni senza poter uscire per motivi di sicurezza. Al punto più alto della guerra, circa 1.200 persone si erano rifugiate in questi tunnel.

La costruzione di questi tunnel illustra perfettamente l’  indomabilità e l’ingegno del popolo vietnamita. La  guida del sito aggiunge:

“Tutti i visitatori sono molto impressionati . Alcuni veterani americani hanno dichiarato di essere a conoscenza di questi tunnel, ma erano lontani dall’immaginare che potevano essere grandi. Inoltre non erano a conoscenza che sono stati costruiti con strumenti rudimentali. “

I tunnel di Vinh Moc hanno mutato ben poco dal 1966. Essi risvegliano il patriottismo delle generazioni più giovani e ricordano le gesta e le tradizioni rivoluzionarie dei loro predecessori.

per ulteriori visita il sito dell’Ufficio del turismo del Vietnam

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments