Il futuro del check-point negli aeroporti

Il check-point del futuro sarà più facile e veloce.

Il futuro dei check-point negli aeroporti

Nel corso della riunione annuale a Singapore, l’International Air Transport Association (IATA) ha presentato un mock-up di un checkpoint del futuro, che mira ad accelerare il processo ed essere meno invadente per i passeggeri che passano attraverso la sicurezza aeroportuale.

Vengono spesi 7,4 milliardi di dollari per mantenere l’aviazione sicura. Il sistema attuale messo in atto quaranta anni fa non offre più delle garanzie, inoltre dopo gli attentati dell’11 settembre, i controlli per fronteggiare minacce alla sicurezza sono aumentati.

Infatti i controlli per l’ammissione al gate d’imbarco si sono complicati e sono diventati più rigidi fino a diventare una vera torutua per i passeggeri.

Il nuovo sistema di check-point  presentato si avvarrà dell’utilizzo di nuove tecnologie che rivoluzioneranno completamente l’idea attuale del controllo per chi si imbarca.

La IATA promette: niente più difficili ricerche di chiavi e cellulari, nessuno “spogliarello” per eliminare dall’abbigliamento cinture o scarpe con parti metalliche, meno limitazioni nella scelta degli oggetti da trasportare nel bagaglio a mano.

Semplicemente un sistema sofisticato e inteligente che si appoggia alle moderne tecnologie, eliminando totalmente i sistemi di controllo del passato.

L’ identificazione dei passeggeri verrà in base a 3 criteri tramite il passaggio in speciali tunnel che identificheranno il passeggero

  • controllo standard: per i passeggeri “conosciuti”;
  • controllo normali (la maggioranza dei viaggiatori),
  • controllo a rischio:per i passeggeri sospetti, (verrà fatta una scansione integrale del corpo per individuare tracce di metallo, liquidi , esplosivo etc..)

Alcuni Stati hanno già introdotto il passaporto di nuova generazione che comprende misurazioni biometriche e analisi dell’iride, questo faciliterà ulteriormente i controlli.

Un transito nel tunnel appropriato, della durata di pochi secondi, permetterà quindi un controllo accurato del viaggiatore e del bagaglio.

Resta ancora da mettere a punto una classifica e degli standard riconosciuti a livello internazionale, delle caratteristiche di severità nei controlli. Un metro uniforme per i passeggeri di tutto il mondo.

L’Organizzazione internazionale dell’aviazione civile (ICAO)di cui fanno parte gli Stati Uniti, con altri 18 paesi, ha cominciato a lavorare alla definizione di questi standard di sicurezza che saranno alla base del check-point del futuro.

Ecco il video postato su YouTube dalla IATAtv, che illustra con le immagini il check-point innovativo. (Foto: screenshot tratto dal video di YouTube: “Checkpoint of the future”, postato da IATAtv).

Nel post precedente ho trattato il check-in e il trattamento dei bagagli sarà self-service

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza.

A presto,

Fabio.

About the author  ⁄ Fabio

No Comments