Il Parco Kruger, alcuni consigli utili

Un  safari da non perdere nel Parco kruger

Il Parco Kruger, alcuni consigli utili

Ogni viaggio in Sudafrica è generalmente accompagnata da una visita al prestigioso Parco Kruger la più ricca  riserve di tutto il continente africano …. Questo può essere un po ‘un paradosso, non è in questo parco che  si vedrà la maggior parte degli animali per diverse ragioni diverse ragioni.

In primo luogo rispetto al Kenya e Tanzania ritenuti i regni della savana,  in Sudafrica, si è nella  boscaglia  e la differenza è enorme: se nei primi paesi che ho menzionato, si può avvistare animali  e possibilmente lasciare le piste ed  avvicinarsi, non è lo stesso qui dove la vegetazione è molto più densa …

Scoprite un animale nel Parco Kruger è un terno al lotto  e devi avere molta fortuna ..Come  detto nell’introduzione, il safari è ancora più emozionante soprattutto per chi, come me, ha già visto gli animali selvatici nel loro ambiente naturale .

Può essere deludente per gli altri che si affidano a depliant turistici che non sono sempre del tutto obiettivi …

Nel mio programma del tour  ci fu una giornata dedicata alla Parco Kruger, uan parte del parco dovrei dire é molto vasta … .Per scoprire nella sua interezza sarebbe ideale dedicare un settimana è dire … qualche cifra per dare un’idea di ciò che rappresenta: la sua area è di 20.000 km2 o l’equivalente di tre regioni italiane  e mezzo! Circa 1000 km di strade asfaltate e 1.500 km di piste! Ci sono 8 ingressi dove paghi  un biglietto di ingresso per veicolo a persona (120 rand, pari a circa 12 €).

Sono entrato attraverso la porta Malelane che si trova a sud del parco. E ‘la parte più famosa ma, di conseguenza, la  più popolare …

Un consiglio, vieni almeno mezz’ora prima dell’orario ufficiale di apertura (6 h 00 da aprile a settembre e alle ore 5 30 negli altri mesi)  per acquistare i biglietti.

In caso contrario, l’attesa ti sembrerà molto lunga … ..nel prendere il biglietto, ricordati  di acquistare  una mappa è essenziale se viaggi singolarmente e molto utile per orientarsi  … impossibile perdersi , ogni incrocio  ha un pannello  di indicazione con il nome delle strade , tra cui le piste ..

Un altro suggerimento, se si viaggia con un tour operator, ti suggerisco di noleggiare un  4X4 proposto prima della partenza perché gli autobus non sono autorizzati a lasciare le strade asfaltate, ciò  limita la possibilità per la ricerca di alcuni animali ….

Non dimenticare di coprirsi bene (fa  fresco la mattina e sera) e di portare con te un binocolo che può  essere molto utili per osservare gli uccelli , molto difficile da avvicinarsi  e di cui  il numero di specie é di  500! Ora il  Safari può incominciare ..

In definitiva, per una giornata intera trascorsa nel parco, è in definitiva molto poco in termini di animali identificati in questo parco che ospita i “Bigs Five ‘(leone- elefante – rinoceronte leopardo – bufalao).

Secondo i dati ufficiali, ci sarebbero 2.000 leoni, 7700 elefanti,2200  rinoceronti, 1000 leopardi e 22000 bufali  a cui va aggiunto, tra gli altri, 102 000 impala, 32000 zebre, 14.000 gnu, 5000 giraffe e 200 ghepardi .

E’ per questo che  consiglio di trascorrere alcuni giorni visto che  alcune razze di animali non convivono  insieme molto bene e quindi non si trovano in ogni punto del  parco …

La fauna  è protetto dal 1898, su iniziativa di Paul Kruger, allora presidente della ex Repubblica del Sud Africa (Transvaal). Il suo nome al parco  è stato dato 31 maggio 1926 e il centenario del parco è stato celebrato nel 1998 in presenza di Nelson Mandéla..

Il numero dei  visitatori è in continuo  aumento, 6.000 nel 1935, 100.000 nel 1955, 300.000 in 1968 e più di un milione nei giorni nostri ….

La società privata che si occupa del parco è una società con più di 2000 persone incluso  il personale guardie, veterinari, lavori stradali, personale, autisti 4X4 emecanici..

Tutto  previsto all’interno del parco con una ventina di stazioni di servizio e 30 Rest- Camps trenta riposo in cui è possibile riposare e mangiarei … Questi sono in realtà piccoli  villaggi protetti dove si può accamparsi con  una roulotte,  affittare  uno chalet o cottage, mangiare o fare pic-nic (possibilità di acquistare in loco) …

Conclusioni:

Ho cercato di mostrare il parco Kruger  nel suo vero volto … un parco da scoprire quando si effettua un viaggio in Sud Africa, ma assolutamente non è una priorità se si è alla ricerca di un safari in Africa ….

Per ulteriori informazioni visita il sito

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments