KLM, una delle compagnie europee più attive in questo momento del COVID-19

KLM continuerà a gestire una delle più grandi reti di destinazione con programmi estivi questo fine settimana.

La compagnia dovrebbe pertanto sfruttare il radicale calo delle capacità dei suoi concorrenti e giocare sulle sinergie con la rete Air France da Parigi.

KLM opererà solo il 10% del suo programma estivo originariamente previsto, ma ciò rappresenterà comunque 57 destinazioni, una cifra record rispetto ad altri vettori europei.

I voli intercontinentali non saranno più operati solo da Boeing 777 e Boeing 787, la compagnia aerea olandese ha deciso di parcheggiare i suoi Boeing 747.

La compagnia aerea offrirà 69 voli settimanali intercontinentali verso le seguenti destinazioni al prezzo di due o tre voli settimanali: Atlanta , Abu Dhabi / Muscat, Bangkok, Curacao, Delhi, Dubai, San Paolo, Hong Kong, Seul, New York JFK, Johannesburg, Osaka Kansai, Los Angeles, Lima, Messico, Nairobi, Tokyo, Chicago, Pechino, Panama, Shanghai, Singapore, Taipei, Calgary e Toronto.

Questi voli saranno operati in caso di revoca delle restrizioni, come la chiusura dello spazio aereo attualmente in vigore negli Emirati Arabi Uniti o in India.

La rete europea consente inoltre il maggior numero possibile di voli in collegamento con la rete intercontinentale KLM. Le seguenti destinazioni saranno quindi servite ogni giorno da Schiphol dal 28 marzo al 3 maggio (soggetto a modifiche): Parigi, Lione, Ginevra, Vienna, Zurigo, Bruxelles, Düsseldorf, Francoforte, Amburgo, Monaco, Stoccarda, Berlino, Roma ( dal 4 aprile), Stoccolma, Billund, Copenaghen, Göteborg, Oslo, Barcellona, ??Lisbona, Madrid, Aberdeen, Birmingham, Bristol, Dublino, Edimburgo, Glasgow, Leeds Bradford, Londra, Londra Heathrow, Manchester e Newcastle.

Queste collegamenti verranno utilizzate solo se tutte le condizioni sono soddisfatte. Questo è il caso, ad esempio, della Spagna e dell’Italia, dove tutti i collegamenti aerei sono attualmente sospesi.

L’aeroporto di Amsterdam Schiphol rimane aperto ma ha adattato le sue strutture per ridurre il traffico. Dal 24 marzo, il check-in dei passeggeri si svolge esclusivamente nell’area di partenza 2 e in parte dell’area di partenza 3.

Dopo i controlli di sicurezza, i passeggeri hanno accesso alle aree di imbarco 1 e 2. Inoltre, per i voli verrà utilizzato solo il molo “Dand E-Pier”, mentre gli altri pontili fungeranno da parcheggio per gli aeromobili immobilizzati a terra.

Una dozzina di ristoranti e bar offrono cibo da asporto, mentre gli altri negozi come librerie, negozi di elettronica dove i famosi negozi duty-free rimangono aperti al pubblico. I treni collegano anche le principali città dei Paesi Bassi.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio.

About the author  ⁄ Fabio

No Comments