La congestione della città sta peggiorando in tutto il mondo

Nella speciale classifica , 3 città indiane ai primi 5 posti.

La congestione nelle principali città ha continuato a peggiorare nel 2019, secondo l’ultimo sondaggio dello specialista di tecnologia di localizzazione TomTom.

Quest’ultimo analizza il traffico stradale in tutto il mondo. India, Ucraina e Russia spiccano in particolare in questo elenco.

Specialista tecnologico nella localizzazione con sede nei Paesi Bassi, TomTom ha appena pubblicato i risultati del suo indice di traffico, un rapporto annuale che dettaglia le condizioni del traffico stradale in 416 città in 57 paesi.

L’indice si basa sulla percentuale di tempo di viaggio aggiuntivo per i conducenti quando sono bloccati nel traffico. TomTom rileva che questi sono aumentati in tutto il mondo negli ultimi dieci anni.

In totale, 239 città hanno visto aumentare i livelli di congestione del traffico tra il 2018 e il 2019, ovvero il 57% del totale rispetto alle sole 63 città che mostrano tassi di declino significativi.

L’Asia condivide con l’Europa il triste record di metropoli in cui il traffico stradale urbano è il più denso del mondo. Delle venti città più congestionate del pianeta, l’Asia genera non meno di sette, alla pari con l’Europa.

Tuttavia, va notato che quattro di queste metropoli asiatiche si trovano in India, la città più congestionata del mondo essendo, secondo le analisi di TomTom, la capitale dell’alta tecnologia di Bangalore. I suoi residenti trascorrono il 71% in più di tempo negli ingorghi allo stesso livello di Manila, famoso per il suo traffico stradale quasi fermo 24 ore al giorno.

Lo stesso fenomeno di concentrazione in Europa, dove vediamo che sono soprattutto le città della Russia e dell’Ucraina ad essere maggiormente colpite dalla congestione del traffico. Sempre tra i primi 20, ci sono davvero la Grande Mosca, San Pietroburgo, Kiev e Odessa. E la presenza di Istanbul non sorprenderà nessuno che conosca la metropoli turca …

L’America Latina arriva quindi con cinque città, mentre nessuna città del Nord America sale tra le prime 20. Bogota è, tuttavia, la terza città più congestionata del mondo con il 68% di tempo aggiuntivo assegnato per rimanere al volante .

In confronto, Los Angeles, la città più colpita negli Stati Uniti, ha una percentuale solo del 42% e New York una percentuale del 37%.

Se perfezioniamo la ricerca sulle città europee, la Polonia spicca nella classifica. Considerando solo le prime 15 città dell’Unione Europea – che comprende anche il Regno Unito – la Polonia è rappresentata da sei città, le più congestionate sono Lodz, Cracovia e Poznan. Lodz è addirittura al terzo posto nell’UE appena dietro Bucarest e Dublino.

Sorprendentemente, è in Spagna che troviamo le città in cui è bene circolare nell’Unione europea. Cadice ha un tasso del 10%, Bilbao del 13%, Madrid ha persino un tasso di attesa del 23%.

La situazione non è affatto chiara per gli automobilisti di Parigi che ora devono fare i conti con l’eliminazione delle corsie di circolazione e il restringimento delle strade desiderate dal Municipio di Parigi.

Nel 2019, il tempo trascorso alla guida di un veicolo è aumentato di tre punti, pari al 39%. È un po ‘peggio di Bruxelles, Londra o Roma, le tre capitali mostrano un tasso del 38% mentre Berlino mostra un tasso del 32%.

Questo aumento globale della congestione, sebbene indicativo di una forte economia, rappresenta in realtà un costo di miliardi di euro in perdite per le economie locali. Ralf-Peter Schäfer, vicepresidente delle informazioni sul traffico di TomTom, ha dichiarato: “La strada rimane difficile fino a quando i livelli di congestione non vengono controllati.

Nel corso del tempo, la crescita di veicoli autonomi e servizi di carsharing contribuirà a ridurre la congestione

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio


About the author  ⁄ Fabio

No Comments