La Germania abbassa i prezzi ferroviari sulle linee principali

La riduzione dell’IVA in Germania comporta un calo del 10% sulle linee principali della Deutsche Bahn. Ma questa non è l’unica buona notizia della compagnia ferroviaria tedesca.

Questa è una buona notizia per tutti i viaggiatori sulle principali linee ferroviarie in Germania. Il 1 ° gennaio è entrata in vigore l’aliquota ridotta dell’IVA.

La legge era stata adottata dal parlamento tedesco lo scorso settembre, i deputati del Bundestag decisero di abbassare l’IVA dal 19% al 7%. La Deutsche Bahn ha quindi seguito l’esempio abbassando le tariffe sulle linee principali del 10% in media.

Il prezzo della chiamata per un viaggio ICE scende da 19,90 euro a 17,90 euro. Con un abbonamento “Bahncard”, questo prezzo scende anche a 13,40 euro. Questo è il prezzo di chiamata più basso dal 1994, anno della riforma ferroviaria in tutto il Reno.

Di conseguenza, Deutsche Bahn prevede un aumento annuale di cinque milioni di passeggeri grazie a questa riduzione dell’IVA. Secondo l’amministratore delegato della società, Richard Lutz, “le tariffe più interessanti attiveranno un aumento della domanda, soprattutto dal momento che Deutsche Bahn ha deciso di rinunciare anche a qualsiasi aumento dei prezzi nel 2020”.

La compagnia ferroviaria ha quindi deciso di ordinare più treni per soddisfare la domanda. Entro la fine del 2022, verranno messi in servizio 30 treni aggiuntivi sulle linee tedesche ad alta velocità e, a una velocità di 300 km / h sulle rotte principali, miglioreranno notevolmente il servizio passeggeri, con l’obiettivo di raddoppiare il numero di viaggiatori su linee interurbane a 260 milioni all’anno.

I 30 convogli aggiuntivi genereranno 13.000 posti aggiuntivi al giorno per i viaggiatori su una flotta di circa 380 treni ICE, 100 in più rispetto ad oggi con ordini già in corso.

Per il nuovo orario del 2020, la compagnia tedesca continua a rafforzare la sua offerta, soprattutto sulle linee principali, offrendo treni a intervalli di un’ora o due ore su linee come Amburgo-Düsseldorf-Colonia, Berlino – Francoforte, Berlino-Monaco o Rostock-Berlino-Dresda.

A livello internazionale, la compagnia sta rafforzando la sua offerta tra Germania e Svizzera con nuovi treni ICE – un aumento della capacità dei posti del 20%, nonché tra Germania, Repubblica Ceca e Austria con la creazione da maggio di una linea Berlino-Dresda-Praga-Vienna-Graz. Infine, i nuovi treni ridurranno il tempo di viaggio tra Berlino e Varsavia di 30 minuti dalla stagione estiva. Le due capitali saranno quindi solo alle 5:10 l’una dall’altra …

L’unica cattiva notizia è che le tariffe sui treni regionali e sui treni pendolari sono aumentate il 1 ° gennaio, un aumento che riguarda anche il trasporto urbano.

Costa in media l’1,3% e un ulteriore 3,3%. Ad Amburgo e nella grande regione di Francoforte, l’aumento è stato rispettivamente dell’1,3% e dell’1,5%, ma ha raggiunto il 3,3% a Berlino.

D’altro canto, il prezzo medio del trasporto pubblico è diminuito del 7% a Monaco, a causa di una riforma dei prezzi.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments