L’aeroporto di Sant’ Helena ha trovato una compagnia aerea collegherà l’isola

Il futuro di Sant’Helena sarà la costruzione di nuovo aeroporto per un economia sostenibile a lungo termine?

L'aeroporto di Sant' Helena ha trovato una compagnia aerea collegherà l'isola

L’aeroporto Sant’Elena nell’Oceano Atlantico, non è mai stato utilizzato da una linea regolare, ma il governo dell’isola ha recentemente annunciato che sarà servita dalla compagnia aerea  Airlink da Johannesburg, riferisce l’Independent.

L’aeroporto, che si trova sull’isola dove fu esiliato Napoleone  Bonaparte, è stata presentato dai media come un fiasco o “aeroporto il più inutile del mondo.” Costi per  365 milioni di euro, e destinato a ospitare Boeing 737 e Airbus A320, è diventato inutilizzabile a causa di forti venti  che lo rende estremamente pericoloso durante l’atterraggio.

Ora servirà  voli sanitari , perché secondo le autorità dell’isola, Airlink, società sudafricana,  fornirà il servizio da Johannesburg via Windhoek, Namibia ogni Sabato. Nessuna data di inizio è stata annunciata e nessun prezzo è stato rivelato per il servizio sovvenzionato.

Tuttavia, sappiamo che il governo del Regno Unito  sovvenzionerà  il funzionamento fino a 1,9 milioni di sterline nel corso del primo anno di attività, che rappresenta più di 36.000 £ per volo andata e ritorno – circa £ 500 per posto disponibile.

Un Embraer e’  grado di trasportare 76-99 passeggeri, che saranno gestiti su questa linea, e non dai mono corridoio singolo comeAirbus o Boeing.

Il peso ridotto permette  di atterrare su un tratto di pista più breve, evitando la parte dove i venti mutevoli sono più comuni. I “Servizi aerei regolari stanno facendo quello che serve per costruire un’industria del turismo sostenibile a Sant’Elena. Come una piccola isola isolata, la presenza di servizi aerei è fondamentale per consentire lo sviluppo di un’economia sostenibile a lungo termine.

Nel video qui sotto, i piloti possono vedere un Boeing 737 della controllata sudafricana di British Airways Comair, cercare di atterrare per ben  tre volte prima di fermarsi in pista lunga 1950 metri, a causa di forti venti e mutevoli, tra un picco vertiginosa di 300 metri sul mare.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.
A presto
Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments