Le diverse formule di biglietti aerei

Scegliere i biglietti aerei meno cari non significa che siano i più economici.

 Le diverse formule di biglietti aerei

 

La ricerca di biglietti aerei ad un prezzo conveniente per il viaggiatore è diventata un impresa molto ardua sopratutto per la concorrenza elevata. Non tutti sanno che esistono diverse formule di biglietti aerei che permettono in base alle proprie esigenze di risparmiare.

Elenco delle diverse formule di biglietti aerei

Apex:

L’Apex, o ‘Advance Purchase Excursion’ (biglietto a pagamento anticipato) è un biglietto che costa dal 30 al 40% in meno dei biglietti a tariffa piena, ma prevede una serie di restrizioni.

Lo si deve acquistare almeno 21 giorni prima della partenza (a volte anche di più) e ha una durata minima (di solito 14 giorni) e massima (90 / 180 giorni). Non sono concessi stopover, e se volete cambiare le date della partenza o del ritorno, oppure la destinazione, bisogna pagare una penale.

Questi biglietti non sono del tutto rimborsabili, quindi se dovete cancellare il viaggio vi sarà rimborsata una cifra spesso considerevolmente inferiore a quella da voi pagata per il biglietto;  suggerisco di fare un’assicurazione di viaggio che vi copra nel caso in cui dobbiate rinunciare al viaggio per cause impreviste – per esempio per  malattia.

Bucket Shop:

Su determinate rotte molte compagnie aeree volano con i psoti asedere vuoti in determinati periodi dell’anno. Per non lasciare questi posti vuoti vendono a tariffe scontate un certo numero di biglietti ad agenzie specializzate.

  • non sono acquistabili direttamente alle compagnie aeree
  • bisogna essere molto flessibili nei programmmi di viaggio
  • seguire con attenzione le pubblicità delle agenzie sui giornali

I bucket shop pubblicano le loro offerte su giornali e riviste e dal momento che vi è una forte concorrenza – specialmente su piazze come Amsterdam e Londra che ne sono piene zeppe – è meglio telefonare per accertarsi della disponibilità dei biglietti prima di correre da un’agenzia all’altra.

Ovviamente, negli annunci vengono pubblicizzati i biglietti dalle tariffe più basse, ma può succedere che quando si arriva in agenzia questi siano già esauriti e vi venga proposto qualcosa di leggermente più caro.

Courrier fare: (Corrieri):

Le ditte spesso si servono di corrieri per spedire in modo rapido e sicuro documenti urgenti e merci, e queste compagnie di corrieri spesso ingaggiano una persona per far passare il pacco attraverso la dogana, offrendole in cambio un biglietto a volte estremamente conveniente.

Discounted Ticket (biglietti a tariffa ridotta):

Ci sono due diversi tipi di tariffe ridotte: quelle ufficiali come le Apex e quelle non ufficiali . Questi ultimi tipi di biglietto possono darvi altri vantaggi oltre a farvi risparmiare denaro: può succedere di pagare tariffe apex senza essere costretti a sottostare alle restrizioni relative e a prenotare con molto anticipo.

I prezzi decisamente più bassi spesso implicano svantaggi come volare con compagnie poco richieste, o in orari scomodi, o ancora su rotte e con coincidenze disagevoli.

Economy Class Ticket (biglietti di classe economica):

I biglietti di normale classe economica (da non confondersi con quelli a tariffa promozionale o apex) di solito non sono i biglietti più convenienti in assoluto, ma danno il massimo della flessibilità e hanno una validità di 12 mesi. Se non li utilizzate, sono quasi sempre totalmente rimborsabili, come lo sono le parti non utilizzate di un biglietto multiplo.

Fly and Drive:

Con questo termine si nasconde in realtà  l’acquisto di un pacchetto che viene denominato volo+auto e comprendono il passaggio aereo e un’auto a nolo per la durata del soggiorno

Promotional Fare (tariffe promozionali)

Sono tariffe scontate ufficialmente, come le apex, ottenibili dalle agenzie di viaggi o direttamente dalle linee aeree.

Promozioni last minute:

Attenzione: E’ sempre più raro trovare biglietti aeri last minute a prezzi interessanti. La regola di  prenotare in anticipo prevale ancora.

Questa pratica è ancora in corso con i voli charterizzati. I tour operator a volte hanno diffcoltà a vendere la loro intera produzione cartacea nei 7 giorni prima della partenza.

Infatti da 1- a 15 giorni prima della partenza i biglietti invenduti  vengono offerti al pubblico con sconti fino al 40%. Tuttavia la validità delle offerte viene limitata ad una settimana e raramente il periodo supera i 7 giorni.

Open Jaw Ticket:

Si chiama così un biglietto di andata e ritorno che vi permette di volare su un determinato aeroporto, ma di ritornare da un altro e di viaggiare a vostre spese tra le due località con qualsiasi mezzo di trasporto. Questo tipo di biglietto, quando è disponibile, vi evita di dover ritornare nel luogo in cui siete arrivati per imbarcarvi sul volo di ritorno.

In generale, le città in questione sono serviti dalla stessa compagnia aerea o chaterrizati dal tour operator stesso. Questo tipo di servizio è generalmente disponibile gratuitamente o con costi limitati per molte destinazioni popolari.

Round-the-World Ticket (biglietto per il giro del mondo):

Esistono 2 tipi di biglietti:

Il primo può essere rilasciato da due  o più compagnie che hanno stipulato  un accordo per l’emissione del biglietto per il giro del mondo che combini le diverse rotti.

Ha delle restrizoni come quella che non si può mai tornare indietro ma che si mantenga il possibile la stessa direzione verso est o verso ovest. La validità va da 90 giorni ad un massimo di un anno.

La seconda soluzione è quella dei biglietti in giro per il mondo emmessi dalle agenzie con conbinazioni di teriffe economiche, a volte meno cari di quelle delle compagnie aeree ma con una scelta limitata.

Un sitomolto utile per l’acquisto di questo tipo di biglietti aerei è Skyteam.

Stand-by:

Particolare tariffa aerea in uso soprattutto negli USA e in Inghilterra che non prevede la prenotazione. Si parte se rimangono posti liberi su un volo. Il risparmio è di quasi il 50 % della tariffa.

Stop-Over:

Quando si viaggia in aereo a volte hai il desiderio di fare una tappa intermedia prima di raggiungere la destinazione finale.

Non ci sono problemi infatti le compagnie aeree hanno pensato anche a questa eventualità e offrono la possibilità di fare uno scalo intermedio grazie a quello che viene chiamato in gergo Stop Over.

Questo biglietto è concesso da alcune compagnie aeree. Hanno una durata minima di 24 ore ad una massima da prevvedere all’emissione del biglietto. Possono essere gratuiti o a pagamento tramite un supplemento.

Le scelte sono ancora un pò limitate sopratutto sui voli alungo raggio, (ma non con tutte le compagnie aeree)e non sono autorizzati charter. Le opportunità maggiori vengono offerte sulle destinazioni dell’Asia e del Pacifico.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrita’ fisica.

A presto,

Fabio.

 

 

 

 

 

About the author  ⁄ Fabio

No Comments