Le isole. Mauritius rimarranno chiuse fino a settembre

Durante tutta l’estate i turisti non potranno recarsi alle Mauritius.

Il governo delle Mauritius ha deciso di posticipare la riapertura dei suoi confini all’inizio di settembre, anche se lo stato della pandemia di Covid-19 sul terreno consente di revocare totalmente le misure di contenimento.

Mentre un deconfinamento quasi completo inizierà questo 15 giugno 2020, l’accesso all’isola dell’Oceano Indiano rimarrà proibito agli stranieri fino al 31 agosto compresi, ad eccezione dei voli speciali per rimpatrio o merci autorizzati dalle autorità – le compagnie aeree e le compagnie di navigazione sono tutte interessate.

L’aeroporto di Port Louis-Sir Seewoosagur Ramgoolam, che non ha voli di linea da marzo, sapeva già che la compagnia aerea nazionale Air Mauritius aveva rinunciato alla possibilità di un rapido ritorno in volo a fine maggio. E la scorsa settimana, gli amministratori nominati alla fine di aprile hanno specificato che la liquidazione del corriere è ora “un’opzione”; hanno ottenuto un periodo di sei mesi per tentare di rilanciare Air Mauritius e non contano di “arrendersi”.

La chiusura dei confini dell’isola durante i due mesi estivi influenzerà, tra le altre cose, le operazioni di Air France, che aveva programmato di rilanciare questa destinazione. Le altre compagnie aeree che servono l’isola in orari normali sono Air Austral, Corsair International, Air Madagascar, Air Seychelles, Alitalia, Austrian Airlines, British Airways, Condor, Edelweiss Air, Emirates Airlines, Eurowings, Kenya Airways, LOT Polish Airlines, Lufthansa , South African Airways (che incontra identiche difficoltà), TUI Airways o Turkish Airlines tra gli altri.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments