Nuova Zelanda – Autorizzazione elettronica di viaggio richiesta dal 1 ° ottobre 2019

Dal 1 ° ottobre 2019 per recarti in Nuova Zelanda dovrai compilare un scheda ETA.

Nuova Zelanda - Autorizzazione elettronica di viaggio richiesta dal 1 ° ottobre 2019

A partire dal 1 ottobre 2019, ti verrà richiesto di compilare una ETA (Electronic Travel Authorization) prima di recarti in Nuova Zelanda, come  si fà per gli  Stati Uniti e in Canada.

Sia che tu arrivi in ??aereo o in barca (crociere), dovrai compilare questa autorizzazione se vieni da uno di questi paesi: Italia, Belgio, Canada, Lussemburgo, Monaco.

Verranno fatte eccezioni per i cittadini stranieri in possesso di visti (residenti o temporanei) validi, equipaggi e passeggeri di navi  da crociera e ospiti governativi.

Come usare ETA

Per ottenere un ETA, dovrai accedere a un’applicazione mobile (€ 5,40) o un browser web (€ 7,20). Ti verrà quindi richiesto di allegare una copia del tuo passaporto e fornire i dettagli personali del passaporto, nonché le informazioni di contatto sul posto e lo scopo dettagliato del tuo soggiorno. L’ETA sarà valido per 2 anni.

Dovrai inoltre pagare una tassa di soggiorno di 21 €, l’IVL (International Visitor Conservation and Tourism Levy); questo durerà anche 2 anni.

Nel frattempo, non fatevi prendere dal panico: i cittadini dei suddetti paesi sono esentati dal visto per un soggiorno di meno di 3 mesi sull’isola dei kiwi!

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments