Quale valigia scegliere durante i tuoi viaggi

Guida alla scelta di una valigia per la tua vacanza.

Quale valigia scegliere durante i tuoi viaggi

Ogni anno aspetti il momento di partire in vacanza per un momento di relax dopo un anno di lavoro, ma allo stesso tempo odi preparare le valigie per il tuo viaggio.

Allo stesso modo diventa anche difficile scegliere la valigia in quanto se viaggi in aereo devi attenerti al peso (che di solito si attesta sui 15-20 chili per la maggior parte delle compagnie aeree), altrimenti è previsto il pagamento extra per ogni chilo in eccesso.

lo stesso vale anche  per le dimensioni, che solitamente non devono superare i 158 cm sommando altezza, larghezza e profondità: per dimensioni maggiori sono previsti costi aggiuntivi.

Il problema maggiore consiste nella scelta della valigia per il tuo viaggio. Oggi trovi diverse tipolgie di valigie : morbide, rigide e semirigide, grandi, medie e piccole, di diversi materiali (plastica, tela, carbonio), di colori diversi e fantasie particolari.

Quale tipologia di valigia scegliere

La scelta della valigia dipende dal tipo di viaggio che si intende fare:

  • viaggio in aereo
  • viaggio in treno
  • viaggio in auto
  • viaggio week-end
  • viaggio lungo

Inoltre dipende dallo scopo del viaggio: se si tratta di un viaggio di relax, d’affari oppure di un vacanza all’insegna dell’avventura.

Valigia rigida:

Se si deve viaggiare in aereo è consigliata una valigia rigida, ammpia, voluminosa, impermeabile, quasi indistruttibile in quanto questa tipo di valigia è la regina dei nastri trasportatori degli aeroporti.

Perché il bagaglio subisce sempre traumi, quindi deve essere di robusta fattura; e comunque la qualità è sempre importante.

Un altro fattore importante è dovuto alle dimensioni che dipendono dal tempo che si decide di trascorrere in viaggio. La valigia rigida è quindi indicata per le famiglie, per lunghi soggiorni senza troppi spostamenti e come “custodia” per i vostri souvenir.

Le valigie semirigide e morbide:

Questo tipo di valigie sono consigliate per viaggi in treno e in auto quando lo spazio è limitato .

Vengono usate anche per i viaggi in aereo, ma suggerisco di avvolgerle con un cellophane direttamente in aeroporto o cn una cintura cintura supplementare esterna che le tenga salde, oltre che un lucchetto di chiusura, per evitare che si aprano durante il volo e gli spostamenti in stiva – carrello – rullo trasportatore (possibilità remota, ma tuttavia possibile).

Con una valigia leggera e funzionale avremo più tempo a disposizione. Sapremo sempre dove sono le cose e non perderemo la pazienza cercando fra una valigia e l’altra.

Trolley:

Sempre più diffusi, perché comodissimi e alla moda, i trolley sono invece consigliati per chi viaggia per affari o per chi parte per un week-end, magari in una capitale europea.

Dotati di rotelle, vi permettono di spostarvi comodamente per gli aeroporti e per le città, quasi liberi dal peso del bagaglio. Se pensate di portare il vostro trolley come bagaglio a mano, occorre però fare attenzione alla dimensione e al peso per non eccedere ai limiti della compagnia aerea.

E’ preferibile un trolley a due ruote rispetto ad uno a quattro: le quattro ruote consentono di spingere la valigia senza trainarla (possibile però solo sulle superfici piane, come negli aeroporti, ma non in città), tuttavia risultano spesso più confortevoli i modelli a due ruote perché più stabili nel trasporto.

La sacca da viaggio o zaino

Se invece viaggiate con poco bagaglio, una soluzione facile, elegante e comoda è sicuramente la sacca da viaggio. Passate un po’ di moda, stanno recentemente tornando in voga e diventando trendy. Assolutamente consigliate per chi sceglie viaggi all’avventura.

Lo zaino o la valigia saranno la nostra casa mentre saremo in viaggio.

Con un piccolo zaino non saremo impacciati sui trasporti pubblici e anche in caso di tratti a piedi non soffriremo la scomodità del peso sulla schiena o dell’ingombro della valigia. Eviteremo lunghe code d’attesa per il recupero del bagaglio e inutili ispezioni alla dogana.

Trasportabilità quindi economia e sicurezza:

Porteremo il nostro bagaglio più di quanto faranno le compagnie aeree e considerando che abbiamo solo due mani, è meglio non trasportare più di due pezzi di bagaglio.

L’ideale sarebbe avere un unico bagaglio in modo da non dimenticare pezzi in giro, oltre a non permettere ai malintenzionati di utilizzare il nostro bagaglio come mezzo di contrabbando.

Oltre a questi punti ci sono altri criteri utili da tenere in considerazione:

  • Nylon: le migliori valigie sono fatte con tessuto ballistico o nylon Cordura®, extra resistente, leggero e impermeabile.
  • Pelle: è un bel materiale, è elegante e ha un buon odore, ma non reagisce bene all’umidità ed è più pesante dei moderni materiali utilizzati per le valigie.
  • Plastica: ha il vantaggio di essere impermeabile e resistente, ma la valigia rigida è generalmente poco adatta a causa del suo peso eccessivo e della sua scarsa adattabilità.
  • Cerniera: le cerniere possono essere di tipo “a catena”, incredibilmente forte, molto resistente allo sporco e alla sabbia e più sicure. Le cerniere coil sono meno care, più flessibili e più facili da mettere. Si consiglia quindi di avere un bagaglio dotato di cerniera a catena.
  • Doppio fondo: alcune valigie sono dotate di un doppio fondo, dove mettere accessori che possono sporcare o oggetti da nascondere, oppure per riporvi le scarpe.
  • Tasche multiaccessori: spesso le valigie sono dotate di tasche interne ed esterne, di varie dimensioni, per contenere tanti oggetti diversi. Solitamente ce ne sono due sulla parte anteriore esterna (per ciabatte e scarpe), una nella parte posteriore esterna (per le riviste o i documenti), e una sulla parte apribile interna, (per la biancheria o gli accessori). Valutiamo anche l’accessibilità a questi scomparti nelle differenti situazioni che si potrebbero presentare.
  • Lacci e strap esterni: fondamentali per comprimere al massimo il bagaglio.
  • Angoli: poiché sono la parte più fragile della valigia devono essere rinforzati in gomma.
  • Colori: i colori più chiari si sporcano più facilmente e sono difficili poi da ripulire.
  • Design dei manici e delle spalline: proviamo la valigia o lo zaino prima di aquistarlo, ne va della nostra salute e pazienza

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrita’ fisica.

A presto,

Fabio.

 

 

 

About the author  ⁄ Fabio

No Comments