Peru’: Scopriamo la città di Arequipa

Arequipa, una tappa non perdere per il tuo viaggio in Peru’.

Peru': Scopriamo la città di Arequipa

Cime andine, terre da trekking, città coloniali disegnate con linee di gesso, chiese barocche piene di cherubini, mazzi di donne che indossano cappelli che vendono tutto, niente, pampas grattugiati, questo e’ il Peru’

Da Arequipa al Lago Titicaca, Pachamama, la “Madre Terra” del Perù, forgia uomini rudi. In questi altipiani, il viaggiatore appena arrivato sembra mancare il respiro  sopratutto per l’alta  quota, la mancanza di ossigeno che trasforma la più piccola rampa di scale che sale sulla Siula Grande. E poi c’è il vento, il sole che bussa …

Le città di oggi sono le città di ieri, terre di sacrificio, dove l’anima degli antenati regna ancora sul futuro degli uomini: un terremoto, un’alluvione, un vulcano che esplode. Desiderio di tregua, rabbia del sursitaire, così balliamo, cantiamo, preghiamo ….

Arequipa

Siamo ad una quota  moderata (circa 2.300 m) e più di 300 giorni di sole all’anno, Arequipa, che conta non meno di 45.000 studenti (di cui 25.000 per la famosa Universidad Nacional de San Agustin), è un must per un viaggio in Perù.

Inoltre, gli Arequipeños non sono un po ‘orgogliosi della loro città: tagliati nel sillar, una specie di tufo locale. la città ha fornito al paese giuristi e politici … Ha visto nascere anche Mario Vargas Llosa, il famoso scrittore.

Dominato dal nobile cono dei Misti, allinea le sue strade antracite e le facciate barocche in un centro assolutamente superbo fatto di piazze boscose, monasteri e piccole chiese. Il suo centro storico è un vero gioiello dell’architettura coloniale e molte vecchie case ospitano ora un museo di arte sacra, archeologia o pittura.

Ma vale anche la pena visitare Arequipa per il Convento di Santa Caterina da Siena. Una vera città nella città questa successione di edifici e piazze, strade, giardini e parchi classificati dall’Unesco risale al 16 ° secolo. Le suore carmelitane che vivevano lì (sono una trentina  oggi) non hanno avuto contatti con l’esterno fino al 1970!

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.
A presto
Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments