Qantas inizia a testare voli a lungo raggio di 20 ore

La compagnia testa per 3 mesi l’impatto che ha un volo di 20 ore sui piloti e passeggeri.

Una volta completato, il volo di prova Qantas che collega New York a Sydney questo fine settimana sarà il volo non-stop più lungo mai effettuato da una compagnia aerea commerciale.

Qantas Airways ha avviato il test di tre mesi del suo volo a lungo raggio proposto – un volo non-stop di 20 ore tra Sydney e New York o Londra. Utilizzando un Boeing 787-9 Dreamliner, il vettore australiano metterà alla prova sia le solide basi della resistenza degli aeromobili sia il livello di tolleranza dei passeggeri per quasi un’intera giornata di volo.

Il volo di circa 19:30 diventerà il più lungo del mondo in termini di tempo e lunghezza con 10.563 miglia. Per questo volo di prova, solo 40 persone sono a bordo. Un team di ricercatori verificherà la vigilanza e le prestazioni dei piloti, nonché il livello di sonno e l’impatto sulla salute dei passeggeri.

Questo è uno dei tre voli di ricerca che la compagnia conduce sotto il titolo “Progetto Sunrise” per vedere l’impatto dei voli a lungo raggio su piloti e membri dell’equipaggio.

I voli trasporteranno circa 50 passeggeri e membri dell’equipaggio. I sistemi video sono stati integrati all’interno dell’abitacolo per osservare l’intero volo.

Quattro piloti parteciperanno allo studio, a turno prendendo in carico il volo. Sono tutti sul ponte di volo per il decollo e l’atterraggio, ma durante la fase di crociera del volo, in realtà formeranno due coppie e alterneranno i loro orari di sonno durante il volo.

I ricercatori del Center for Alertness, Safety and Productivity Research (Alertness CRC) e del Charles Perkins Centre dell’Università di Sydney stanno studiando gli impatti.

“La scienza fondamentale dei ritmi circadiani ci ha insegnato che una maggiore differenza nel tempo tra i luoghi di partenza e arrivo e andare verso est piuttosto che verso ovest tende a far sentire le persone più a loro agio. “, afferma Stephen Simpson, direttore accademico del Charles Perkins Centre dell’Università di Sydney. “I voli a lunga distanza sollevano molte domande di buon senso sul comfort e sul benessere dei passeggeri e degli equipaggi.

Questi voli forniranno dati preziosi per aiutarti a rispondere. Per i clienti, la chiave sarà minimizzare il jet lag e creare un ambiente favorevole a un volo rilassante e piacevole.

Per l’equipaggio, si tratta di utilizzare la ricerca scientifica per determinare le migliori opportunità per promuovere la vigilanza quando sono in servizio e per massimizzare il riposo durante il loro tempo libero su questi voli “, afferma il CEO di Qantas Gruppo Alan Joyce.

Ma deve anche avere un significato finanziario per Qantas. L’aeromobile richiederà probabilmente ulteriori serbatoi di carburante all’aperto e la configurazione della cabina dovrà essere modificata per vendere più posti Premium e Business class.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments