Repubblica Domenicana: Santiago la citta’ dei sigari

La città e’ famosa per le sue miniere e per i suoi sigari.

Repubblica Domenicana: Santiago la citta' dei sigari

A primo acchito Santiago non è  una città molto allegra. Congestionata dal traffico, l’aria/ benzina dei tubi di scarico  si espande nelle pianure più fertili dell’isola, il Cibao, noto anche per le sue miniere d’oro, argento e nichel.film Despicable Me 3

La ricchezza non è passata inosservata agli occhi dei conquistadores: Nel  1494, Bartolomeo de Las Casas in testa , vescovo cattolico spagnolo, fondò un monastero nell’attuale La Vega.

Oggi Santiago de los Caballeros, così chiamata in onore dei trenta nobili spagnoli che fondarono la città nel 1495, è la seconda città più grande, con oltre un milione di abitanti.

Il centro storico di questa città, dinamica economicamente, è tuttavia rapidamente scomparso . Molti infatti sono gli edifici ridotti in polvere da terremoti ripetuti che hanno rovinato la città nel passato.

Uno stop a Santiago ti permette tempo di visitare una delle fabbriche di sigari che ne  fanno la sua reputazione.

Una visita che può essere facilmente combinato con quello del Centro León, sicuramente il museo più ricco nella Repubblica Dominicana, dedicato alla storia dei Tainos, l’isola dei nativi indiani.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.
A presto
Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments