Roma – Divieto di sedere sulle scale di Piazza di Spagna

Il municipio vieta ai turisti di sedersi e mangiare sulle scale della Trinità dei Monti che si affaccia sulla famosa Piazza di Spagna, pena di pesanti multe.

Roma ha vietato ai turisti di sedersi e mangiare sulle scale della Trinità dei Monti , una delle sue gemme architettoniche.

Un regolamento di polizia urbana, che risale all’inizio dell’estate, prevede il divieto di stabilirsi in luoghi pubblici “indecentemente o contrariamente al decoro” e “sedersi mentre si consuma cibo o bevande su beni storici, artistici, archeologici e monumentali, tra cui fontane e scale.

La chiave di questo regolamento ora applicata alle scale del Trinità dei Monti , una multa di 150 euro a 400 euro può essere applicata in caso di comportamento grave, secondo i media italiani.

Martedì i poliziotti hanno fischiato tutti i turisti che tentavano di sedersi sui famosi gradini.

La scala che si affaccia su Piazza di Spagna, uno dei siti turistici più famosi della capitale italiana, è stata riaperta al pubblico a settembre 2016, dopo un anno di lavori di manutenzione.

Oscurata dall’inquinamento ma macchiata da gomme da masticare e macchie di vino o caffè, la Scalinata aveva riacquistato il suo candore originale.

Le scale progettate dall’architetto Francesco de Sanctis tra il 1723 e il 1726 su iniziativa della Francia, a cui appartiene la chiesa di Trinità dei Monti , e composte da 135 gradini su tre livelli, che non erano stati restaurati per 20 anni.

Dopo questo nuovo lavoro, è nata una polemica a Roma tra i sostenitori di una chiusura notturna, temendo il ritorno dei senzatetto e dei venditori ambulanti e degli oppositori.

Ma il sindaco Virginia Raggi, del Movimento a cinque stelle, ha preferito che la scala fosse accessibile giorno e notte al pubblico, promettendo di fare tutto il possibile per evitare il degrado con i controlli della polizia.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments