Morso di zecca e sanguisughe, come difendersi

Capita spesso durante i tuoi viaggi di venire in contatto di questi fastidiosi animali.  Ho voluto elencarti i rimedi qualora fossi morso.

Morso di zecca e sanguisughe, come difendersi

Le sanguisughe sono invertebrati anellidi imparentati con i lombrichi e sono parassiti ematofagi (succhiatori di sangue). Possono trovarsi facilmente nelle foreste umide tropicali, dove durante il periodo delle piogge possono costituire un vero flagello.

Hanno la capacità di infilarsi facilmente attraverso i vestiti e possono cadere anche dagli alberi.

Le zecche sono invertebrati della classe acari, imparentati con i ragni. Anch’esse sono parassiti ematofagi e nella maggior parte dei casi provocano solamente piccole punture. E’ comunque possibile il rischio di infezioni ed è quindi opportuno evitare di essere punti.

Sintomi caso di morso di zecca e di sanguisuga

Il morso della sanguisuga non è doloroso perchè iniettano prima una sostanza anestetica ed un anticoagulante.

In caso di morso di zecca, evitare assolutamente di strappare l’animale: lo strappo lascia certamente il rostro all’interno della carne e le pressioni sull’individuo provocano l’ingresso nella ferita di parte del contenuto stomacale.

About the author  ⁄ Fabio

No Comments