Salute in viaggio: Una mappa dei rischi della salute nel mondo

 Prima di partire controlla nella mappa  i paesi a rischio.

Una mappa dei rischi della salute nel mondoL’SOS International pubblica l’  HealthMap 2013:  La mappa aiuta i viaggiatori e le aziende a comprendere e a padroneggiare i rischi per la salute  durante un soggiorno a l’estero.

La mappa dei rischi per la salute in viaggio di International SOS è stata  progettata  per aiutare le aziende a comprendere i rischi medici e sanitari nei paesi in cui operano.

Il HealthMap è quindi uno strumento di supporto alle decisioni per anticipare rischi per la salute per i viaggiatori d’affari e gli espatriati che  sono esposti e per attuare le misure di prevenzione. E ‘pubblicata  per il quarto anno consecutivo.

Il HealthMap 2013 International SOS classifica i rischi per la salute in viaggio  in 5 categorie: “basso”, “Medium”, “Media e Alta”, “Alto” e “Extremo”.

La valutazione del rischio medico (1) permette di comprendere in termini di malattie infettive, igiene e servizi igienico-sanitari, gli incidenti, la disponibilità e la qualità delle infrastrutture sanitarie locali.

  • L’uso pratico di questa mappatura dei rischi da parte delle imprese e delle organizzazioni

La scala del  rischio medico informa circa il livello di preparazione necessario per i viaggiatori prima della partenza e il tipo di supporto medico e di assistenza di cui possono avere bisogno. “Quanto più il rischio medico di un paese è elevato, maggiore è il grado di preparazione richiesto ed é importante.

Ciò implica di anticipare e capire la qualità dei servizi medici locali, il rischio di malattie, vaccinazioni, le precauzioni necessarie nel consumo di cibo e acqua.

E ‘anche importante educare il viaggiatore o l’espatriato sul modo migliore per gestire le loro malattie croniche personali “, ha detto il dottor Philippe Biberson,  Medical Consulting  e Direttore medico di Services International SOS.

  • Un significativo numero di viaggiatori d’affari vanno nelle destinazioni più rischiose

L’analisi dei dati “TravelTracker” (2) (uno strumento utilizzato per aiutare le aziende a individuare e comunicare con i viaggiatori d’affari) oltre 4,6 milioni di passeggeri e più di 223 paesi, mostra che nel 2012 il 23% dei viaggiatori d’affari  ha visitato destinazioni a rischio “medio e alto”, “alto” e “Extremo” (3).

  • I paesi del BRICS sono le destinazioni a rischio “Medio Alto”, i paesi del CIVETS (Colombia-Indonesia-Vietnam-Egitto-Turchia e Sud Africa hanno diversi livelli di rischio

I paesi BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa) continuano a ricevere una crescita annua di viaggiatori d’affari.

L’analisi dei dati del 2012 TravelTracker International SOS indica che i viaggi in  questi paesi rappresentano quasi il 10%  e questi viaggi sono aumentati del 3,6%  a partire dall’anno 2009.

I paesi del BRICS hanno un  rischio “medio e alto.” Questi stati mostrano una disparità di rischio medico e la qualità delle cure tra le città e le altre regioni.

Va notato e preso in considerazione la disparità tra le strutture mediche nelle principali città e il resto del paese.

L’analisi mostra anche che la Colombia, Indonesia, Vietnam, Egitto e Turchia (I Civets) rappresentano il 5% dei viaggi d’affari nel 2012.

Nel corso degli ultimi tre anni, i  viaggi in questi paesi sono aumentate del 3% (mentre nei paesi del G7, sono calati del 2,6%). I paesi del CIVETS  hanno diversi rischi medici, “medio” a “alti”

  • Uno studio convalida l’ipotesi che il numero delle evacuazioni e ricoveri è maggiore nei paesi ad alto rischio

Nel “Journal of Occupational and Environmental Medicine”, uno studio pubblicato nel 2012 (4) indica che la probabilità di espatriati che vivono e lavorano in un paese a rischio sanitario “alto” sono ricoverati in ospedale sei volte di più a quelli che lavorano in Paesi a rischio sanitario “basso” e la probabilitò di essere evacuati è 23 volte maggiore.

Gli autori di questo studio ipotizzano che la mancanza di servizi locali, la presenza di malattie endemiche e la pericolosità delle missioni contribuiscono a questo aumento significativo del rischio.

Uno  studio ha anche riscontrato che in paesi con rischio medico “alto “, il 48% dei ricoverati si dovranno evacuare.

Nei paesi con rischio medico “Extremo”, questo rischio è stato del 79%. Come tale, l’entità dei rischi per la salute, può essere utilizzato come strumento per le aziende e le organizzazioni a implementare una migliore controllo del rischio  come le visite di controllo prima  della partenza, l’educazione sanitaria e la  realizzazione di servizi medici in loco.

Per concludere l’Health Map éuno strumento molto utile per chi viaggia per lavoro o per piacere.

Carica la mappa in alta definizione

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto
Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments