Soffri mal di mare? ecco alcuni rimedi efficaci

Se vuoi superare l’incubo di salire in barca questa estate, scopri i rimedi più efficaci per il tuo mal di mare.

Soffri mal di mare? ecco alcuni rimedi efficaci

 

Per ‘‘malattia da movimento” o più propriamente cinetosi, si intende quella serie di disturbi che sopravvengono a seguito di spostamenti o viaggi su mezzi di trasporto quali navi, aerei, treni, automobili, pullman.

Il disturbo è dovuto ad una eccessiva stimolazione delle delicate strutture dell’equilibrio situate nell’orecchio interno (apparato vestibolare), quando il corpo è sottoposto a sollecitazioni rapide come quelle indotte dal movimento. 

Quali sono i sintomi del mal di mare

I primi sintomi  consistono in uno stato di malessere generale, con pallore, sudorazione fredda, ansietà, a cui seguono spesso nausea e vomito, sonnolenza.

In alcuni soggetti può aversi rallentamento della frequenza del ritmo cardiaco, abbassamento o aumento della pressione del sangue, diarrea, mal di testa, abbondante eliminazione di urina e disidratazione.

Quali sono i rischi

In linea di massima i disturbi da cinetosi terminano alla conclusione del viaggio e non danno luogo a particolari conseguenze.

Nei soggetti a rischio come i cardiopatici possono insorgere complicazioni per lo sforzo sul torace provocato dal vomito

Come prevenire il mal da movimento

  • Assumere un pasto leggero e mangiare di tanto in tanto un grissino o un cracker prima di partire;
  • Si consigliadi evitare di bere;
  • Sistemarsi sui sedili anteriori dell’auto:
  • Sistemarsi nella zona centrale della nave
  • Sistemarsi sui sedili posti in prossimità delle ali dell’aereo
  • Distrarsi guardando il paesaggio, mantenendo lo sguardo circa a 45° al di sopra dell’orizzonte;
  • Soprattutto per i bambini è importante che essi possano distrarsi giocando all’interno dell’abitacolo;
  • Non leggere;
  • Limitare i movimenti della testa e del corpo
  • La posizione supina o semisdraiata con la testa ferma è la migliore;
  • Evitare di fissare le onde o i punti in movimento;
  • Non focalizzare i pensieri sulla paura di star male;
  • Evitare fattori nocivi come il fumo, l’aria viziata, l’affollamento e il caldo delle sale comuni e assicurarsi un continuo ricambio d’aria.

In commercio sono presenti diversi farmaci ( vedi Scopolamina e Dimenidrinato ) contro questo disturbi.

Scopolamina:

Non dovrebbero utilizzare la scopolamina coloro che soffrono di glaucoma o ipertrofia della prostata.

Può causare secchezza della bocca, dilatazione della pupilla con conseguenti disturbi alla vista (più frequenti dopo le 24 ore di applicazione), sonnolenza (anche se in misura notevolmente inferiore rispetto agli antiistaminici), disturbi che possono protrarsi anche dopo la rimozione del cerotto.

Il farmaco può, anche se raramente, provocare confusione mentale, agitazione o disorientamento, soprattutto negli anziani e nei bambini. E’ importante inoltre evitare l’assunzione di bevande alcoliche (aumentano la sonnolenza prodotta dal farmaco).

Dimenidrinato:

I possibili disturbi sono quelli comuni a molti antiistaminici, vale a dire sonnolenza (prestare attenzione se si devono guidare veicoli subito dopo l’arrivo al luogo di destinazione), secchezza alla bocca, disturbi alla vista, stitichezza, ritenzione urinaria, soprattutto in persone con disturbi alla prostata.

E’ importante evitare l’assunzione contemporanea di altri farmaci con effetti sedativi sul sistema nervoso, es. prodotti per trattare i sintomi del raffreddore o pillole per l’insonnia. Per la stessa ragione vanno evitate le bevande alcoliche.

E’ consigliato prima di acquistare i farmaci di consultare un medico o farmacista

Le informazioni che troverai su ComeViaggiareInformati sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Se le seguirai attentamente però, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua incolumità fisica.

A presto,

Fabio.

About the author  ⁄ Fabio

4 Comments

  • Rispondi
    Maria
    05/05/2017

    Ciao Fabio.,.,. Sono rumena e sono sposata cu un ragazzo italiano da 8 anni , vorrei andare in Romania.. quest’anno… Solo che non sono sicura che basti solo la carta d’identità,italiana…. Come io non ho più i miei documenti rumeni perché sono tutti scaduti… Grazie ?

    • Rispondi
      Fabio Author
      06/05/2017

      Buongiorno Maria,
      se hai una C.I valida per l’espatrio non ci sono problemi, in caso contrario devi recarti presso il tuo consolato per il rinnovo.
      saluti e buon viaggio
      http://comeviaggiareinformati.it

  • Rispondi
    Anonimo
    25/07/2012

    Buongiorno, un altro efficace rimedio contro la nausea da viaggio sono i bracciali P6 NAUSEA CONTROL. Anallergici e testati clinicamente, funzionano grazie al principio dell'agopuntura. Un modo semplice ed economico (essendo riutilizzabili più di 50 volte il loro costo per applicazione è meno di 33 centesimi!!) per viaggiare sereni, senza ricorrere ai farmaci.

    • Rispondi
      Fabio Author
      25/07/2012

      Buongiorno,
      Grazie di questo prezioso suggerimento.
      saluti
      Fabio
      http://comeviaggiareinformati.it