Scopriamo le valli e i sapori della Svizzera Italiana

Clima, il Merlot, i Grotti sono i simboli della Svizzera Italiana.

Scopriamo le valli e i sapori della Svizzera Italiana

Il Ticino offre al turista mille opportunità dovute alla sua conformazione: Montagne, laghi, valli ne fanno una perla della Svizzera visitata ogni anno da numerosi turisti provenienti da tutto il mondo.

Alcuni scenari non possono lasciare indifferente il turista di passaggio.

L’autenticità delle valli

Scopriamo le valli e i sapori della Svizzera Italiana

L’autenticità del Canton Ticino sono le sue numerose valli. Stretto, isolato, circondato da montagne ricoperte da fitti boschi che in passato hanno reso particolarmente difficile la vita ai suoi abitanti.

Gli agricoltori ticinesi, vittime di un clima rigido e della  mancanza di terreni coltivabili, sono stati costretti  fino alla metà del 20 ° secolo  all’esilio, per finire come  venditori di castagne  a Milano.

Il Museo di Val Verzasca, nel villaggio di Sognano, rende loro omaggio,

Oggi, le valli selvagge e incontaminate, le cui tradizionali case di granito sono state restaurate, seduce il viaggiatore.

A 20 km  a nord di Locarno, la Val Verzasca, é  totalmente preservata,il che ne fà la montagna dell’Eden.

Sublimi paesaggi, borghi rustici ,  montagne coperte di foreste di betulle e nel mezzo della valle, un fiume verde smeraldo … Un luogo idilliaco.

È necessario fermarsi  nei villaggi, prendendo  sentieri escursionistici per godere l’atmosfera di serenità che emana  questo paesaggio   ancora tormentato.

Una sosta a Lavertezzo (foto) è necessaria per visitare la suggestiva chiesa del XVIII secolo. e percorrere il ponte di pietra che attraversa il  fiume.

La Val Maggia, un altra  grande valle della regione, ma molto turistica.

Più ampia della Verzasca, offre molte opportunità per fare il bagno in estate, ma anche escursioni e sport.

Una pista ciclabile corre lungo la strada principale e ci sono molte case tradizionali in affitto.ideale per le vacanze.

Dopo 20 km, la valle si divide in due valli dall”atmosfera più selvaggia e montagnosa, la Val Bavona e Val Lavizzara.

Delle escursioni per tutti

Scopriamo le valli e i sapori della Svizzera Italiana

Il Ticino è un paradiso per gli escursionisti con oltre 3600 km di piste e 730 km di piste ciclabili. L’offerta che si presenta al turista é vasta: possibili escursioni lungo il lago, nelle valli, e sui crinali delle montagne..

Naturalmente ci sono percorsi più sportivi, con vie di arrampicata oppure percorsi tematici diversi come quello sulle olive,

Tutti i percorsi sono facilmente raggiungibile in auto, in autobus o in funivia.

A sud della regione (chiamato il “Sottoceneri”), i sentieri sono più accessibili, costeggiando i laghi e paesaggi di colline, i vigneti del Mendrisiotto in particolare a sud-est del Lago di Lugano.

A ovest del lago nel Malcantone, il paesaggio è più montagnoso.

A nord (il “Sopraceneri”), offre escursioni più sportive con canyoning, trekking, arrampicata su roccia, arrampicata e canoa.

Tra tutti ho scelto 3 percorsi

– Sentiero in Cresta: bel sentiero sul crinale tra il Monte Lema e Monte Tamaro, che offre una vista a 360 ° sui laghi, le borgate circostanti e sul Monte Rosa.

Vista mozzafiato e alla fine, una chiesa contemporanea dell’ architetto Mario Botta (13 km, 5h 30, partenza della funivia per il Monte Lema nella località di Miglieglia – paartenza della funivia del Monte Tamaro a Rivera).

– Sentiero per l’arte: nell’incantevole Val Verzasca (foto), il sentiero segue il fiume fino alle acque color smeraldo tra i borghi più belli di Lavertezzo e Sognano.

Il percorso, molto facile, è punteggiato da opere d’arte incorporate nel paesaggio. (13 km, 3 h 45, a partire dal Ponte dei Salti a Lavertezzo)

– Sentiero San Salvatore: bella vista dal sentiero che parte dal Monte San Salvatore e domina il Lago di Lugano (910 m) e scende in mezzo a castagneti fino al villaggio di Morcote che si trova vicino al lago.

Lungo il tragitto si incontrano chiese, giardini botanici e il villaggio di Carona, dove Hermann Hesse visse (9 km, 3 h, partenza del Monte San Salvatore raggiungibile dalla funivia Lugano-Paradiso e ritorno in battello da Morcote.

Sapori del Ticino

Scopriamo le valli e i sapori della Svizzera Italiana

Non si può visitare il sud della Svizzera, senza gustare la sua deliziosa cucina. La gastronomia ticinese è molto diversa dal resto della Svizzera. Attingendo dalle sue radici contadine, con una semplicità rustica che lascia ottimi prodotti, risente in particolare dell’influenza italiana e lombarda.

Il modo migliore per scoprirla? Sedetevi in un grotto, taverna popolare situata in campagna e con terrazza ombreggiata con tavoli e panche in granito.

Nei grotti servono solo piatti della cucina locale. Ci si regala della polenta: la regina della tavola, la farina di mais (a volte mescolata con grano saraceno) accompagna tutti i tipi di piatti, come il brasato (carne di manzo marinato e brasato al vino), gorgonzola e salsa ai funghi.

Tra gli altri classici, ossobuco di vitello alla milanese o risotto in tutte le sue forme, in particolare funghi o cotto nel vino rosso.

Dopo un escursione , niente di meglio che un piatto Ticinese (foto) : questa seducente “piatto ticinese ” è costituito da formaggi locali e vini delle valli.

Assaggiate la lunganighetta (salsiccia locale), e la formaggella allo stracchino (una specie di gorgonzola), per accompagnare Merlot del Ticino, rosso o vino bianco.

Tra i dolci, panettone e gelati come in Italia, ma anche cioccolatini Bissoli di Bellinzona e torta di pane – sorta di budino al cioccolato e uvetta – decorano le tavole del Ticino.

Frutta locale, marmellate di castagne e delizioso miele. Per digerire il tutto, un bicchierino di liquore di noci, arancia o mandarino.

Informazioni utili:

Ufficio del turismo Svizzera – Ufficio del turismo del Ticino – Isole di Brissago

Come arrivare?

Confinando con l’Italia raggiungere il Ticino é molto semplice: Treno, auto. La città di Lugano dispone di un aeroporto (Lugano- Agno) anche se suggerisco di atterrare a Milano Malpensa visto che i costi del biglietto aereo sono più abbordabili.

Come spostarsi?

Il cantone é ben collegato e servito con treno -auto -auto postale e autobus – se leggi un mio precedente  post trovi informazioni sui percorsi escursionistici della Svizzera

Dove dormire?

Hotels del Cantone Ticino

Dove mangiare?

Grotto del Parco:  Riva dei  Pilastri, a Morcote. Tel:             +41-91-996-2207      . Un grotto con un’incantevole terrazza con vista sul lago. Ideale dopo una passeggiata nel grazioso villaggio di Morcote. Esso comprende tutti i piatti  classici del Ticino Pasti circa 50 Fs (30 €) compreso il vino.

– Il Tinera: 2 Via dei Gorini, a Lugano. Tel.:             +41-91-923-52-19      . Una cantina rustica, con una calda atmosfera, dove gustare una cucina tradizionale. Conta 40 Fs (25 €) per un pasto senza vino.

– Ristorante Alpino di Sonogno: All’inizio  della Valle Verzasca, un albergo-ristorante in un piccolo e caratteristico borgo. Piatti semplici, in una bella casa.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments