Scozia: Scopri il mostro di Loch Ness

Loch Ness, con o senza mostri …

I turisti che si recano a Loch Ness sono attratti dalla famosa leggenda del mostro che infesta le acque di questo lago situato ai margini delle Highlands.

Se la caccia rischia di rivelarsi infruttuosa, la regione offre al viaggiatore un bellissimo concentrato della Scozia: foreste profonde, lande spazzate dal vento, valli boscose, prati dove pascolano mucche e pecore, per non parlare dei castelli, infestati o non …

Lascia da parte le profondità del lago e dei suoi presunti misteri. In effetti, Loch Ness ne vale sicuramente la pena da visitare in superficie. A 35 km di lunghezza e 2 km di larghezza, è il secondo lago più grande della Scozia (dopo Loch Lomond) e anche il più grande in termini di volume d’acqua, in quanto può raggiungere i 230 m profondità, più del Mare del Nord.

Questa meraviglia naturale si trova nella Great Glen Valley, una faglia che taglia le Highlands in due per quasi 100 km, tra Inverness, nel nord-est, e Fort William, nel sud-ovest. È collegato al Mare del Nord e all’Irlanda dal canale Calédonien che conta 29 chiuse su 35,4 km e che si può percorrere in bicicletta (passeggiata superba).

A sud delle Highlands, la regione di Loch Ness offre una bella concentrazione di paesaggi scozzesi, alternando foreste profonde, brughiere nude, valli boscose, cascate, prati al pascolo di mucche e pecore, senza dimenticare palazzi, rovine e altri castelli. .

Il castello di Urquhart, situato sulla costa nord, è il più visitato di tutti. Va detto che le sue rovine, che si ergono su uno sperone roccioso sopra Loch Ness, sembrano grandiose. Sotto un cielo minaccioso, il castello, vittima delle guerre giacobite del XVII secolo.

Può essere raggiunto in barca da Inverness o Fort Augustus con crociere di Jacobite Cruise o Cruise Loch Ness. Panorama eccezionale a 180 ° sul lago dal dungeon.

Nessie ci sei?

È una delle personalità più famose della Scozia e, come tutte le grandi star, é difficile da incontrare Mille testimoni affermano di averlo visto ma rimane, fino ad oggi, una delle più grandi “fake news” della storia.

Il mostro di Loch Ness, questo dinosauro anfibio che infesta le acque di uno dei più grandi laghi della Scozia, non ha perso nulla del suo potere di attrazione nell’era di Internet e del GPS. Ogni anno, “Nessie” attira più di 1 milione e mezzo di curiosi intorno a Loch Ness, e persino una serie di fans . Tra questi, un certo Steve Feltham che vive dagli anni ’80 in una roulotte ai margini del lago.

La leggenda di Nessie non risale a ieri: nel 6 ° secolo, Saint Colomba, evangelizzatore irlandese, fu la prima a occuparsi dell’animale, che avrebbe rifiutato con un semplice segno della croce. Perché, senza dubbio colpito dal monaco, la creatura aspetterà 14 secoli per far parlare nuovamente di se.

Nel 1934 riappare e diventa famoso nel mondo grazie a una foto pubblicata dal Daily Mail. Mostra il collo e la testa di una specie di serpente marino che si alza dall’acqua del lago. La mania di Nessie viene lanciata e non importa se l’autore dello snapshot ammette pochi decenni dopo che si trattava di un giocattolo di plastica!

Per 85 anni, il mostro è emerso regolarmente nel corso di più bufale e testimonianze di spettatori – un migliaio finora – convinti di aver visto forme, volute o una testa di serpente nel lago. E il business Nessie è in pieno boom tra baubles souvenir, crociere sul lago e portachiavi …

Il caso è tuttavia preso sul serio in Scozia. Nel 1962 fu creato un Ufficio investigativo di Loch Ness e furono condotte ricerche scientifiche avanzate usando sonar, sottomarini tascabili e altri strumenti sofisticati. Un museo, il Loch Ness Exhibition Center di Loch Ness, è dedicato al mostro di Drumnadrochit. Due naturalisti hanno persino dato a Nessie un nome scientifico: i Nessiteras rhombopteryx!

Ma nulla è stato trovato finora. Secondo alcuni studi, Nessie non è altro che un tronco di pino caduto sul fondo di Loch Ness, dove c’è una forte pressione. Durante la decomposizione del tronco, il gas farebbe salire le bolle in superficie, prima di immergersi una volta svuotato del suo gas.

Per altri, la differenza di temperatura tra le masse d’aria del lago e l’acqua causerebbe effetti ottici.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments