2 parte – Se cerchi queste nazioni sulle mappe geografiche non le trovi

6 nazioni a tutti gli efffetti, ma non riconosciute come tali

Se cerchi queste nazioni sulle mappe geografiche non le trovi - 2 parte

Sembra strano, ma è vero che alcuni paesi non vengono riconosciuti da alcuni stati, purtroppo in gioco ci sono sempre fattori economici che creano dispute e guerre.

Dopo aver visto nel post precedente i primi 3 stati, continuiamo il nostro viaggio con gli ultimi 3.

Dove si trovano questi paesi sulle mappe geografiche?

4. Repubblica dell’Ossezia del Sud

Capitale: Tskhinvali

Un altro piccolo statarello probabilmente georgiano con un amico molto grande/la Russia, la Repubblica dell’Ossezia del Sud si é/separata dalla Georgia nel 1990 dopo una guerra ed è rimasta indipendente da allora.

Una delle destinazioni meno sicure nel Caucaso, la Ossezia del Sud è stata coinvolta in una seconda guerra nel 2008. La Russia ha contribuito a respingere un tentativo georgiano di riprendere il paese.

Il paese non è sicuro ed é anche uno dei meno credibili di questi quasi-stati, è riconosciuto solo da cinque nazioni, tra cui l’Abkhazia.

Come poter visitare questo paese?

Non si dovrebbe visitare. Nell’ottobre 2008, la Georgia ha approvato una legge, dove dichiara che un viaggio nella zona è consentito solo per motivi umanitari o di sicurezza (visto con largo anticipo, se no è illegale.

Entrare dalla parte russa è un po ‘come fare un viaggio nel Mordor (Terra Oscura).

L’unico modo per entrare nel paese e’ tra l’Ossezia del Nord (che tutti concordano è parte della Russia) ed Ossezia del Sud è attraverso il tunnel di Roki attraverso le montagne altrimenti invalicabili.

Per ottenere il permesso, si dovrà discutere con le autorità di frontiera russe nella zona e sperare per il meglio.

5. Nagorno Karabakh

Capitale: Stepanakert

Nagorno Karabakh si trova negli altopiani tra l’ Armenia e l’ Azerbaigian. Così come per il Sud Ossezia e l’ Abkhazia, deve la sua esistenza al crollo dell’Unione Sovietica e alla corsa per nuovi confini che hanno caratterizzato i primi anni 1990.

Nagorno-Karabakh è riuscito a respingere l’Azerbaijan con l’aiuto delle forze armene, per poi giungere alla situazione di stallo che esiste tra le regioni oggi.

A differenza di molti altri pseudo-repubbliche, e nonostante gli avvertimenti da parte del Dipartimento di Stato USA, migliaia di visitatori si recano ogni anno nel paese ed effetuano escursioni e tour nel Nagorno-Karabakh .

E ‘possibile fare trekking per settimane in tutto il paese sulle tracce del Janapar . Grazie alla sua storia comune con l’Armenia, è una delle più antiche nazioni cristiane del mondo, regione ricca di monasteri e di storia religiosa .

Come poter visitare il paese ?

Si puo’ entrare solo dall’Armenia . Se si entra dall’Azerbaigian e vedono sul passaporto/timbri o visti di Nagorno Karabakh si potrebbe portare all’ arresto e / o alla deportazione.

Per ovviare a questo, i funzionari di confine Karabakh rilasciano il timbro di un visto su un foglio separato dal passaporto, ma questo potrebbe non essere sempre una pratica standard – si farebbe bene a chiedere questo trattamento esplicitamente se si intende visitare l’Azerbaijan .

Visti roughtly costo di 10 $ e sono disponibili presso il Nagorno Karabakh ambasciata a Yerevan, Armenia. Da lì, potete prendere un autobus, un taxi, o forse anche prendere un volo occasionale tra Yrevan e Stepanakert.

6.Somaliland

Capitale. Hargesia

La Somalia nel suo complesso ha una reputazione non completamente-immeritata di un territorio di guerra senza leggi. Negli anni dopo la caduta di Mohammed Siad Barre, intorno al 1991, il paese è stato devastato dai combattimenti e rimane l’esempio definitivo di uno Stato fallito.

Ma mentre ‘Unione africana, etiope, e più recentemente gli eserciti del Kenya competono con le milizie locali distruggendo il paesaggio, il Somaliland, nel nord del paese ha rivendicato il diritto di costituirsi in stato autonomo, senza separarsi dalla Somalia.

Dopo le elezioni democratiche, la pace e la sicurezza regnano nel paese, di tutti i paesi elencati non è riconosciuto ufficialmente da nessuno, eppure continua a ricevere visitatori provenienti dall’estero che trovano sicuro.

Come poter visitare il paese?

Non volare su Mogadiscio

Ci sono voli internazionali che collegano Dubai, Gibuti, e di altre regioni vicine a Hargesia, ma i voli possono essere piuttosto cari. Il costo del volo incluso le tasse può costare 250$.

Si può anche arrivare via strada sia dall’ Etiopia che da Gibuti con poca fatica. I visti possono essere rilasciati sia ad Addis Abeba, o alla missione Somaliland a Londra e, come l’Abkhazia, il governo ha un sito web per darvi ulteriori informazioni.

Queste sei nazioni non sono in alcun modo un elenco completo.

Sei stato in uno di questi paesi, o in altri che non esistono ufficialmente? Qual è stata la tua esperienza?

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

 

 

About the author  ⁄ Fabio

No Comments