Quali paesi vietano le sigarette elettroniche?

Ecco la lista dei paesi in cui è vietato fumare le sigarette elettroniche.

Quali paesi vietano le sigarette elettroniche?

Può sembrare incredibile da qui, ma in Tailandia, un turista francese ha trascorso alcuni giorni in prigione il mese scorso a causa della sua sigaretta elettronica. Il motivo? Semplicemente perché questo è severamente vietato in questo paese del Sud-Est asiatico che punisce severamente il suo possesso. La multa è particolarmente salata e può persino portare alla prigione!

Buono a sapersi … soprattutto perché non è l’unico paese che punisce l’uso di una sigaretta elettronica.

Così, in Asia, Hong Kong, Taiwan, diversi stati dell’India e della Malesia, ma anche Cambogia, Indonesia, Filippine, Vietnam, Giappone e Singapore lo proibiscono, spesso con multe salate e / o o pene detentive.

In Africa e nel Medio Oriente, i regolamenti sono generalmente meno rigorosi, ma Mauritius, Seychelles, Egitto, Giordania, Libano, Oman e Emirati Arabi Uniti lo proibiscono totalmente o parzialmente.

Nelle Americhe, le e-sigarette non sono benvenute in Argentina, Brasile e, in misura minore, a Panama, in Uruguay o in Venezuela, così come in alcuni stati degli Stati Uniti. Idem per l’Australia, dove il suo uso è regolato.

Più vicino a noi, la Turchia, ma anche Norvegia, Svezia, Croazia, Repubblica ceca e Austria hanno restrizioni sull’uso delle sigarette elettroniche. In Finlandia, alcuni aromi sono proibiti!

Quindi lo capisci: all’estero, non è come in Italia . È quindi fondamentale conoscere la legislazione sulle sigarette elettroniche nei paesi che visiti.

Per ulteriori informazioni visita il sito Global Tobacco Control, vaping laws around the world

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments