Singapore: gli hotel passano al riconoscimento facciale

Con il pretesto di un check-in più efficiente, Singapore sta lanciando un nuovo sistema di riconoscimento facciale per identificare i viaggiatori negli hotel.

Il Singapore Tourism Board (STB) e la Singapore Hotel Association (SHA) hanno recentemente presentato una serie di iniziative volte ad aumentare la produttività e l’efficienza degli hotel.

La produttività è già cresciuta del 4,5% in media ogni anno dal 2015. Ma i funzionari del settore turistico hanno intenzione di fare ancora meglio. “Per trasformare il settore alberghiero e supportare i nostri hotel in modo che siano più competitivi e innovativi in ??vista di una crescita sostenibile, continuiamo a lavorare a stretto contatto con i nostri partner del settore per migliorare l’esperienza del cliente attraverso nuove soluzioni e iniziative ”, ha descritto Tan Yen Nee, direttore degli hotel e delle risorse umane per il Consiglio del turismo di Singapore durante un seminario sugli hotel.

E aggiungere: “Ci stiamo certamente concentrando sugli aspetti tecnologici, ma l’aspetto umano è al centro del business e la passione e le competenze del personale dell’hotel sono i motori del settore”. È probabile che una misura venga contestata da alcuni viaggiatori: l’E-Visitor Authentication (EVA), che consente agli hotel di verificare immediatamente la validità del soggiorno di un cliente e di rendere più veloci le procedure di registrazione – che Singapore afferma di voler ridurre del 70%.

Gli hotel partecipanti hanno la possibilità di utilizzare la tecnologia di riconoscimento facciale per autenticare l’identità dei loro clienti, mentre i dati dei viaggiatori vengono contemporaneamente inviati ai servizi di immigrazione città-stato, che verificano la validità del soggiorno. Gli scambi di dati con i servizi di immigrazione (ICA) sono stati confermati dai media online di Skift dall’STB.

Certo, l’STB e il CSA sottolineano che il sistema consentirà agli addetti alla reception dell’hotel di avere più tempo per soddisfare e consigliare i propri ospiti.

Quindi, offrendo un servizio migliore … Ma i viaggiatori potrebbero chiedersi cosa accadrà ai dati raccolti. Il ministro del commercio e dell’industria di Singapore, Chee Hong Tat, afferma che la nuova tecnologia non identificherà se il cliente è legalmente nel paese.

Tuttavia, ciò solleva la questione della protezione della privacy dei visitatori che entrano in Singapore e del monitoraggio del movimento dei visitatori.

Perché cosa accadrà se un viaggiatore decide all’ultimo minuto di cambiare hotel per qualsiasi motivo e l’hotel vede che questo cliente non è stato prenotato in precedenza? Cosa dovrebbero fare i viaggiatori con una soluzione di condivisione di appartamenti di tipo Airbnb? Infine, come reagiranno alcuni paesi se i loro cittadini protestassero contro l’uso dei loro dati privati ??da parte delle autorità di Singapore?

Quando è stato interrogato via e-mail, l’STB, come i servizi di immigrazione dell’ICA, ha passato la mano e ha fatto riferimento ai rispettivi comunicati stampa.

Secondo le informazioni del sito Web della Commissione per la protezione dei dati personali (PDPC) di Singapore, le informazioni raccolte sono protette da una legge del 2012 (PDPA).

Il PDPA include varie regole che regolano la raccolta, l’uso, la divulgazione e la conservazione dei dati personali. Riconosce sia il diritto delle persone a proteggere i propri dati personali, compresi i diritti di accesso e rettifica, sia la necessità per le organizzazioni di raccogliere, utilizzare o divulgare i dati personali per scopi legittimi e ragionevoli.

La legge farà sentire i viaggiatori più a loro agio? Il sistema dovrebbe entrare in vigore pochi mesi dopo un test in tre hotel della città, ovvero Ascott Orchard, Swissotel The Stamford e Grand Park City Hall. Sarà probabilmente necessario un grande sforzo di pubbliche relazioni all’estero.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments