Stati Uniti: riconoscimento facciale in tutti gli aeroporti

Nei prossimi 4 anni tutti gli aeroporti degli Stati Uniti useranno il riconoscimento facciale.

Se il sistema di riconoscimento facciale è già distribuito in 15 aeroporti statunitensi, le autorità vogliono andare oltre e dotare il 97% degli aeroporti del paese entro 4 anni.

I passeggeri sono fotografati alle porte d’imbarco. L’immagine acquisita viene confrontata con le foto utilizzate quando si richiede il passaporto, il visto o i controlli alle frontiere.

In questo modo, le autorità vogliono essere in grado di garantire “l’uscita biometrica” ??e di sapere chi sta entrando e uscendo dal paese mentre controlla la scadenza dei visti.

Il sistema ha già identificato più di 7.000 persone che hanno superato il tempo di visto. In breve, questo non rappresenta nulla per le 60.000 persone che lo superano ogni anno, sapendo che questo reato può essere punito con una pena massima di 10 anni, oltre al divieto di ingresso negli Stati Uniti.

Così efficace, in alcuni casi ma ugualmente inquietante quando conosciamo i limiti di questo sistema dato il numero di hack che ci sono stati nel giro di pochi anni su importanti istituzioni americane come la NRCC, la NASA, o persino l’NSA, c’è qualcosa di cui preoccuparsi per la sicurezza dei dati raccolti.

Questa generalizzazione del riconoscimento facciale negli aeroporti preoccupa alcuni esperti e associazioni per la tutela della privacy, i quali ritengono che questo futuro gigantesco database costituisca una minaccia per le libertà civili.

Inoltre, le tecnologie di riconoscimento facciale soffrono ancora di molti problemi. Secondo uno studio del Massachusetts Institute of Technology (MIT), pubblicato a gennaio, “Amazon Rekognition”, il software di riconoscimento facciale di Amazon, sta trovando difficile riconoscere il sesso delle donne e delle persone dalla pelle nera.

Nel 19% dei casi ha confuso donne per uomini e questa percentuale sale al 31% per le persone con pelle nera. La polizia di Londra ha anche riscontrato un tasso di errore molto alto in un test di riconoscimento facciale per identificare persone sospette nelle strade.

Altri consigli e informazioni li troverai su come viaggiare informati, se li seguirai attentamente, ti aiuteranno a viaggiare in totale sicurezza e a tutelare la tua integrità fisica.

A presto

Fabio

About the author  ⁄ Fabio

No Comments